Guillaume Farel

teologo francese

Guillaume Farel (1489 – 1565), teologo francese.

Guillaume Farel in una stampa ottocentesca

Citazioni su Guillaume FarelModifica

  • Farel rientrò [a Ginevra] e, previa l'annuenza del Comune, ricominciò le sue predicazioni, tutte intese a mostrare che i doveri derivano dall'unione con Dio, e consistono in un'intima virtù, la fede, e in una virtù attiva, la carità; il cattolicesimo corrompere il Vangelo con erronee dottrine, e abbandonata la semplicità del culto primitivo, tramutare lo spirito de' divini misteri in ispettacolo scenico d'atti materiali, muti al cuore de' fedeli. Né si ristava d'accusarlo che guastasse l'idea del dovere con troppe e troppo austere obbligazioni esteriori, trascurasse la predicazione, moltiplicasse i mediatori tra l'uomo e Dio, sì che troncava la nostra intima e diretta corrispondenza colla Mente suprema. (Luigi Anelli)

Altri progettiModifica