Apri il menu principale

Giovanni Mosca

giornalista, disegnatore e scrittore italiano

Giovanni Mosca (1908 – 1983), giornalista e scrittore italiano.

Citazioni di Giovanni MoscaModifica

Incipit di Ricordi di scuolaModifica

Siete mai tornati, da grandi, nella vostra antica scuola elementare?
Io sì, la rividi, l'altr'anno, dopo tanto tempo, la scuola dov'ero stato prima alunno, e poi insegnante: la bibliotechina, il salone, i maestri...
La bibliotechina sempre la stessa, con gli stessi libri, con l'autore e il titolo scritti in bella calligrafia: "Ida Baccini – Tonino in calzoni lunghi", "Emma Perodi – Le novelle della Nonna", "Collodi nipote – Sussi e Biribissi", "Epaminonda Provaglio – Frullino, ovvero la Trottola meravigliosa". Libri mai letti, sempre desiderati, ma venivano dati in lettura solo ai più bravi della classe, e io non ho mai potuto sapere chi fosse Frullino, e che cosa facesse con quella sua trottola meravigliosa. Lo sapeva Marini, il mio compagno di banco, che aveva dieci in condotta e nove in profitto, e ogni settimana leggeva, per premio, un libro della bibliotechina.
«Chi è Frullino?» gli domandavo. «Che fa con la trottola meravigliosa?»
Ma chi ha dieci in condotta non parla mai con i compagni, e Marini non mi rispondeva: se insistevo, alzava la mano e m'accusava presso il maestro.
Oggi Marini fa il droghiere. Qualche volta lo vado a trovare, mi riceve cordialmente, mi dà gratis un bicchiere di citrato o un po' di polpa di tamarindo, ma non mi dice niente di Frullino e della trottola meravigliosa: e adesso, non perché non me lo voglia dire, ma perché non se ne ricorda più.

NoteModifica

  1. Citato in Roberto Gervaso, Ve li racconto io, Milano, Mondadori, 2006, p. 313. ISBN 88-04-54931-9

BibliografiaModifica

  • Giovanni Mosca, Ricordi di scuola, Rizzoli 1970.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica