Gianni Vannoni

scrittore italiano

Gianni Vannoni (1949 – 2017), scrittore italiano.

Le società segrete dal Seicento al NovecentoModifica

  • Fu un grand'uomo il Lord Cancelliere? Possiamo dubitarne se attribuiamo all'amicizia, alla gratitudine e al retto comportamento, tutte figure non retoriche che Bacon calpestò per arrivismo o avidità, un valore insostituibile nel nostro giudizio sulla vita umana. Ma una grande mente questo lo fu. La determinazione del principio conoscitivo induttivo, il coraggio intellettuale di fronte alla inerte autorità delle idee ricevute, la coscienza della decisiva importanza storico-politica delle invenzioni tecniche, la padronanza dell'animo umano che traluce da molte sue considerazioni, sono tali da imporre il massimo rispetto. Eppure, che pose ridicole, che impotenza di costruzione, quale puerilità di applicazione in questo filosofo-scienziato mancato. (cap. IV, p. 31)
  • Per rendere lo spirito più inventivo e pronto, egli [Bacon] crede che basti applicare sulla nuca o sulla testa di un uomo il cuore di una scimmia, che è un animale molto ingegnoso. Il procedimento avrebbe purtroppo il difetto di favorire le fantasticherie. Se vengono dei porri sulle dita, si struscino con una cotenna di lardo e la si sospenda poi fuori dalla finestra. Quindi si attenda con pazienza. È un esperimento , e Bacon lo ha fatto, annotando questo risultato: quando la cotenna comincia a imputridire, anche i porri si riducono e alla fine scompaiono. Per Bacon non è impossibile fare dell'oro, e dice seriamente come bisogna procedere. Prendere un metallo e conferirgli intanto il colore dell'oro, quindi il suo peso, poi l'inalterabilità, procedendo gradatamente con tutte le altre caratteristiche e qualità, infine avremo oro. (cap. IV, pp. 31-32)
  • Niente è impossibile, in teoria, per Bacon. Prolungare la vita, restituire la giovinezza, ritardare la vecchiaia, escogitare purghe che abbiano un dolce sapore, modificare la statura e le sembianze degli individui, accrescere ed esaltare le facoltà intellettuali di un soggetto, trasformare corpi in altri corpi, creare nuove specie, e trapiantare una specie in un'altra, conferire all'immaginazione un potere sul corpo proprio e altrui, accelerare i tempi di maturazione, di germinazione e di cottura, ricavare nuovi generi alimentari da sostanze non ancora usate a tale scopo, leggere il futuro scientificamente, rendere più intensi i piaceri dei sensi, creare minerali e cementi artificiali... È Bacon che enumera in quest'ordine i possibili portenti naturali, e ci mostra come sia al tempo stesso forte e debole, ammirevole e ridicolo. (cap. IV, p. 32)

BibliografiaModifica

  • Gianni Vannoni, Le società segrete dal Seicento al Novecento, Sansoni Editore, Firenze, 1985.

Altri progettiModifica