Francesco Albergati Capacelli

scrittore, politico e commediografo italiano

Francesco Albergati Capacelli (1728 – 1804), scrittore, politico e commediografo italiano.

  • Una mala lingua ne produce talvolta molte e molte compagne. (da II Ciarlatore Maldicente, atto I, scena I)

Incipit di Le convulsioniModifica

Camera con porta in mezzo e porte laterali; due finestre praticabili; tavolino con sopra vari libri; sedie e un sofà.
Domenica, Lorenzo.

Lorenzo (ch'esce in fretta dalla porta di mezzo con scaldaletto in mano, e va alle camere di Laura, che avranno una delle porte laterali) Oh! io non posso e non voglio far questa vita.
Domenica (ch'esce d'altra camera e va verso la padrona in fretta anch'essa, e con in mano una tazza da brodo, e incontrasi con Lorenzo) Oh! figurati che non voglio crepar neppur io.
Lorenzo Appena giorno dovermi levare per accendere il fuoco.
Domenica A letto tardissimo; e nel piú bel del dormire: «Domenica, una tazza di brodo».

BibliografiaModifica

Altri progettiModifica