Apri il menu principale
Frances Parkinson Keyes, 1921

Frances Parkinson Keyes (1885 – 1970), scrittrice statunitense.

Indice

Camelia bluModifica

IncipitModifica

La vita lasciava a volte perplessa Lavinia Winslow, ma non era mai noiosa, ed ella ricordava benissimo quando aveva ncominciato ad essere ancora più stupefacente e nello stesso tempo più entusiasmante. Era stato nella primavera, dopo la grave malattia di suo padre, quando era stata ospite per molto tempo della nonna e del nonno Winslow.
In verità, non le piaceva essere loro ospite; le piaceva invece esserlo dei genitori di sua madre, il nonno e la nonna Garland. Nonno Garland allevava cavall e, ogni volta che non cavalcava, non guidava, non andava alle aste o alle corse, andava e veniva continuamente nelle scuderie e nei pascoli; allora conduceva Lavinia con sé, ogni volta che lei aveva voglia di accompagnarlo, cioè sempre.

CitazioniModifica

  • Credo che a volte, quando non riusciamo a discernere bene la nostra strada lungo vie del tutto ignote, Dio ci guida finché tutto non torna a schiarirsi e a ridivenire luminoso. (p. 21)
  • Innumerevoli persone commettono un errore. Ma se hanno un minimo di buon senso, non lo ripetono. (p. 414)

ExplicitModifica

Non seppe mai per quanto tempo fosse rimasta lì sola, meditando, ma ad un tratto fu consapevole, per la prima volta dai tempi più lontani ai quali risalivano i suoi ricordi, della necessità di pregare, dell'anelito alla preghiera... una preghiera che sarebbe stata una supplica e un ringraziamento insieme. Nella luce che andava svanendo, cadde in ginocchio e chinò il capo. Non occorrevano rintocchi di campane per farle capire ch'era questa, per lei, l'ora dell'Angelus.

BibliografiaModifica

  • Frances Parkinson Keyes, Camelia blu (Blue Camellia), I Libri del Pavone, Arnoldo Mondadori Editori, Milano 1962.

Altri progettiModifica