Apri il menu principale

Filolao

filosofo, astronomo e matematico greco antico
Una xilografia che mostra Filolao con Pitagora

Filoláo (470 – 390 a.C.), filosofo, astronomo e matematico greco antico.

Citazioni di FilolaoModifica

  • Il cervello è il principio della mente; il cuore, dell'anima e del senso; l'ombelico, del radicarsi e crescere dell'embrione; il membro, del getto del seme e della generazione. Il cervello rappresenta il principio dell'uomo, il cuore quello dell'animale, l'ombelico quello della pianta, il membro quello di tutte quante le cose, perché tutte le cose germinano e crescono dal seme.[1]
  • Non ci potrà essere cominciamento per il nostro conoscere, se tutto è infinito.[2]

NoteModifica

  1. Da Della natura; citato in Gino Ditadi, I filosofi e gli animali, vol. 1, Isonomia editrice, Este, 1994, p. 262. ISBN 88-85944-12-4
  2. Frammento VS 44 B 3 Diels-Kranz; citato in Giamblico, Introduzione all'aritmetica di Nicomaco, in Summa pitagorica, traduzione di Francesco Romano, Bompiani, Milano, 2006, p. 643. ISBN 88-452-5592-1

Altri progettiModifica