Fabiana Dadone

politica italiana

Fabiana Dadone (1984 – vivente), politica italiana.

Fabiana Dadone nel 2019

Citazioni di Fabiana DadoneModifica

  • [Sullo smart working nella Pubblica Amministrazione] Dopo anni in cui si è parlato di difficoltà culturali e strumentali, questi mesi dimostrano che ci sono sia gli strumenti sia lavoratori disponibili a formarsi e a superare la paura di un modo diverso di lavorare.[1]
  • Il dirigente pubblico deve diventare sempre più un manager, rivendicare il suo ruolo. Il lavoro agile spinge poi a un maggior controllo: se non ho di fronte le persone, mi domando cosa stiano facendo e poi pretendo dei risultati concreti.[1]
  • [Sullo smart working dei dipendenti pubblici] Se un dipendente lavora meglio di sera, potrà farlo su pratiche che possano essere evase di notte: contano i risultati su obiettivi individuali, che tengano conto della persona e del suo valore aggiunto.[1]
  • Ho 37 anni e sono una "ragazzina" (per questo Paese) ma faccio il Ministro, non sono sposata ma scelgo ogni giorno di stare col mio compagno, ho due figli bellissimi che portano il mio cognome pur non essendo ragazza madre, amo la musica rock pesante ma non mi vesto in maniera "alternativa", guardo film strappalacrime ma sono emotivamente fredda come il ghiaccio. Sono un ammasso di stereotipi e nel corso della vita mi è stato fatto notare molte volte.[2]

NoteModifica

  1. a b c Citato in VDS, Si può lavorare anche di sera. E i dirigenti diventano manager Fabiana Dadone, la ministra per la Pubblica Amministrazione: «Più obbiettivi individuali», Il Fatto Quotidiano, Roma, 4 dicembre 2020.
  2. Dalla didascalia di un suo post su Instagram in occasione dell'8 marzo, citato in Fabiana Dadone, la ministra posta la sua foto in felpa dei Nirvana e tacchi alti rossi, Corriere della Sera, 8 marzo 2021.

Altri progettiModifica