Apri il menu principale
Emmanuel Lévinas

Emmanuel Lévinas (1906 – 1995), filosofo francese.

Totalità e infinito. Saggio sull'esterioritàModifica

  • Ascoltare la parola divina non equivale a conoscere un oggetto, ma ad essere in rapporto con una sostanza che eccede la sua idea in me.
  • Filosofare significa risalire al di qua della libertà, scoprire l'investitura che libera la libertà dall'arbitrario.
  • Il linguaggio non si riferisce alla generalità dei concetti ma getta le basi di un possesso comune.
  • L'idea del perfetto non è idea ma desiderio.
  • La menzogna dello spirito maligno è al di là di qualsiasi menzogna.
  • La mia libertà non ha l'ultima parola, io non sono solo.
  • La morale comincia quando la libertà, invece di autogiustificarsi, si sente arbitraria e violenta.
  • Solo un essere assolutamente nudo nel suo volto può arrivare anche a denudarsi impudicamente.

BibliografiaModifica

  • Emmanuel Lévinas, Totalità e infinito. Saggio sull'esteriorità, Editoriale Jaca Book, Milano, 1990.

Altri progettiModifica