Dorothy L. Sayers

scrittrice e traduttrice britannica

Dorothy Leigh Sayers (1893 – 1957), scrittrice e traduttrice britannica.

Dorothy L. Sayers.jpg

Incipit di alcune opereModifica

L'uomo che sapeva comeModifica

Per la ventesima volta da quando il treno aveva lasciato Carlisle, Pender sollevò lo sguardo dal romanzo giallo Assassinio in canonica, e incontrò gli occhi dell'uomo che gli sedeva di fronte.
Aggrottò un po' le sopracciglia. Era irritante venire osservato così da vicino, e con quell'insistente sorriso sardonico. Ancora più irritante era lasciarsi tanto innervosire da quel sorriso e da quell'attento esame. Pender si sforzò di tornare al suo libro, e di concentrarsi sul problema del sacerdote assassinato nella sua biblioteca.

Veleno mortaleModifica

C'erano delle rose cremisi, sul banco del giudice, che facevano pensare a macchie di sangue.
[citato in Fruttero & Lucentini, Íncipit, Mondadori, 1993]

BibliografiaModifica

  • Dorothy L. Sayers, L'uomo che sapeva come, traduzione di Inisero Cremaschi e Claretta Fumagalli, in "Alfred Hitchcock presenta I maghi del brivido", Amica, 1990.

Altri progettiModifica