Apri il menu principale

Donald Griffin

etologo statunitense

Donald Redfield Griffin (1915 – 2003), etologo e docente di zoologia statunitense.

Citazioni di Donald GriffinModifica

  • Più un animale comprende il suo ambiente fisico, biologico e sociale, più può correggere il proprio comportamento così da giungere alla realizzazione di scopi importanti per la sua vita, di qualsiasi genere, ivi compresi quelli che contribuiscono alla sua capacità evolutiva.[1]

Intervista di Enzo Biagi

in Enzo Biagi, Quante storie, Rizzoli, Milano, 1989, pp. 17-18. ISBN 88-17-85322-4

  • Alcuni uccelli si scambiano segni e suoni complicati, ma è impossibile studiarli perché nessuno può stabilire quali sono importanti e quali no, quale informazione viene effettivamente trasmessa. Ve ne sono alcuni che cantano duetti, uno dà una nota e l'altro risponde, ma non sappiamo cosa veramente si dicono. Forse: "Io sono il tuo consorte, faccio parte della tua tribù", ma non si capisce perché un discorso così elaborato per una dichiarazione tanto semplice.
  • Ogni animale che scava, costruisce un nido, accaparra alimenti, fa qualcosa che sarà importante nell'avvenire. Se abbia consapevolezza di quel che fa è difficile dirlo, perché finora non ne sappiamo abbastanza per dare una risposta.
  • [Alla domanda: «Perché le gru quando emigrano si dispongono a forma di V?»] Direi che ciò dà loro un certo vantaggio concreto, tranne che a quella che vola in testa. C'è chi pensa a una trovata aerodinamica, e chi ritiene che provino un senso di soddisfazione, ma possono più semplicemente aver scoperto che volando una un po' dietro l'altra, con un amico al fianco, il viaggio diventa meno faticoso.

NoteModifica

  1. Da L'animale consapevole; citato in Matthieu Ricard, Sei un animale!, traduzione di Sergio Orrao, Sperling & Kupfer, Milano, 2016, p. 134. ISBN 978-88-200-6028-2

Altri progettiModifica