Deinonico

dinosauro teropode del Cretacico inferiore
Ricostruzione scheletrica di un deinonico con una preda.

Citazioni sul deinonico.

  • Benché di grandezza modesta, questa creatura fu uno dei dinosauri più strani, e ci dà una perspettiva totalmente nuova sulla classificazione dei dinosauri carnivori e sulle capacità sorprendentemente sofisticate possedute da certi teropodi. (John Ostrom)
  • Se mettessimo insieme un leopardo e un Velociraptor antirrhopus[1], il primo sarebbe nei guai. (Gregory Scott Paul)
  • Secondo me, il piede di Deinonychus rappresenta forse l'evidenza anatomica più importante, tra quelle ravvisate in tanti decenni, in merito alle abitudini e alle capacità dei dinosauri. Naturalmente, le dichiarazioni pompose di questo tipo vengono di solito respinte con facilità, ma le implicazioni funzionali del piede di Deinonychus non possono essere confutate con la medesima facilità, specialmente quando si prendono in considerazione le altre caratteristiche di questo animale. Deinonychus non poteva essere affatto "rettiliano" nel suo comportamento, nei suoi riflessi e nel suo stile di vita. Deve essere stato un animale estremamente rapace dai passi leggeri, estremamente agile e molto attivo, sensibile a tanti stimoli e svelto nelle sue reazioni. Queste caratteristiche, pertanto, denotano un livello d'attività e un indice metabolico alto inusuali per un rettile. (John Ostrom)
  • Velociraptor antirrhopus[1] viene normalmente considerato un dinosauro piccolo, ma l'esemplare più grande era un animale lungo tre metri, con una testa lunga quarantasei centimetri e un peso uguale a quello di un lupo maschio. Se fosse vivo ai nostri tempi, sarebbe considerato un predatore grande. (Gregory Scott Paul)

NoteModifica

  1. a b Nome obsoleto del Deinonychus.

Altri progettiModifica