Apri il menu principale

Cristoforo Moro

doge della Repubblica di Venezia
Cristoforo Moro

Cristoforo Moro (1390 – 1471), doge veneziano.

  • I libri sono pieni delle parole dei saggi, degli esempi degli antichi, dei costumi, delle leggi, della religione. Vivono, discorrono, parlano con noi, ci insegnano, ci ammaestrano, ci consolano, ci fanno presenti ponendole sotto gli occhi cose remotissime alla nostra memoria... Se non ci fossero i libri noi saremmo tutti rozzi e ignoranti, senza alcun ricordo del passato, senza alcun esempio; non avremmo conoscenza alcuna delle cose umane e divine; la stessa urna che accoglie i corpi cancellerebbe anche la memoria degli uomini.[1] (citato in Eugenio Garin, La cultura del Rinascimento: Profilo Storico, Laterza, 1967)

NoteModifica

  1. Donando la sua biblioteca alla Serenissima Repubblica di Venezia.

Altri progettiModifica