Claude Monet

pittore impressionista francese

Claude-Oscar Monet (1840-1926), pittore francese.

Claude Monet, autoritratto, 1886

Citazioni di Claude MonetModifica

  • Ho dipinto cose impossibili a vedersi, ma si diventa pazzi a fare cose simili.[1]
  • Ho iniziato cose impossibili da farsi: acqua con erbe ondeggianti nel fondo, uno spettacolo meraviglioso, ma da rendere pazzi a volerlo riprendere.[2]
  • Inseguo un sogno, voglio l'impossibile. Gli altri pittori dipingono un ponte, una casa, un battello. Dipingono il ponte, la casa, il battello e hanno finito. Io voglio dipingere l'aria nella quale si trovano il ponte, la casa, il battello. La bellezza dell'aria in cui sono, e questo non è altro che l'impossibile.[3]
  • [...] noi dipingiamo come l'uccello canta.[4]

Citazioni su Claude MonetModifica

  • Io dico che quello dipingeva senza occhiali... (Seinfeld)
  • Monet eccelle anche nel sentire "il disegno della luce" se si può osare una tale espressione. (Camille Mauclair)
  • Monet ha dipinto anche quando era troppo cieco per trovare il cavalletto. (White Collar)

NoteModifica

  1. Citato in Bellonzi, p. 15.
  2. Dalla lettera a Gustave Geffroy del 2 giugno 1890, in Lettere da Giverny, Linea d'ombra, Conegliano, 2004, p. 67; citato in Giuliana Giulietti, Proust e Monet: i più begli occhi del XX secolo, Donzelli, Roma, 2011, p. 24, nota 1. ISBN 978-88-6036-585-9
  3. Dichiarazione di Monet riportata in Jean-Pierre Hoschedé, Claude Monnet, ce mal connu; citato in Giuliana Giulietti, Proust e Monet: i più begli occhi del XX secolo, p. 24, nota 1. ISBN
  4. Citato in Bellonzi, p. 7.

BibliografiaModifica

  • Fortunato Bellonzi, Il disegno della luce, in Monet al Jeu de Paume, Istituto Geografico De Agostini, Novara, 1981.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica