Charles Percy Snow

scienziato e scrittore inglese

Charles Percy Snow (1905 – 1980), scienziato e scrittore britannico.

Citazioni di Charles Percy SnowModifica

  • Ciascuno di noi è solo: talvolta sfuggiamo alla solitudine con l'amore o l'affetto o, forse, in certi momenti di creazione, ma questi trionfi della vita sono piccole zone illuminate che ci creiamo, mentre il margine della strada rimane avvolto nell'oscurità: ciascuno di noi muore solo. (da Le due culture, traduzione di Adriano Carugo, Feltrinelli, Milano, 1964)
  • Nessuno è adatto ad essere investito del potere [...]. Chiunque abbia vissuto sa di quante follie e malvagità sia capace. Se non lo sa, non è adatto a governare gli altri. E se lo sa, sa anche che né a lui né a nessun altro dovrebbe essere permesso di decidere un solo destino umano.[1]
  • [Su Albert Einstein] Per me è il più grande intelletto del secolo, e quasi certamente la massima incarnazione dell'esperienza morale. Per molti aspetti, era diverso dal resto della nostra stirpe.[2]
  • Se si chiede: «Che cos'è la cultura? Chi è dotato di cultura?», l'ago della bussola punta con una coincidenza straordinaria, nella direzione di noi stessi. (da Le due culture, Marsilio, 2005, p. 71)

NoteModifica

  1. Da The light and the dark; citato in Elena Spagnol, Enciclopedia delle citazioni, Garzanti, Milano, 2009. ISBN 9788811504894
  2. Citato in Alexander Moszowski, Conversation with Einstein, Horizon Press, New York, 1970 e in Einstein: A Centenary Volume, a cura di A.P. French, Harvard University Press, Cambridge, 1979, p. 193; citato in Albert Einstein, Pensieri di un uomo curioso (The Quotable Einstein), a cura di Alice Calaprice, prefazione di Freeman Dyson, traduzione di Sylvie Coyaud, Arnoldo Mondadori Editore, Milano, 1997, p. 181. ISBN 88-04-47479-3

Altri progettiModifica