Carlo Caffarra

cardinale e arcivescovo cattolico italiano

Carlo Caffarra (1938 – 2017), cardinale e arcivescovo italiano.

OmelieModifica

  Citazioni in ordine temporale.

  • L'aborto è un vero e proprio omicidio, poiché è l'uccisione deliberata e diretta di un essere umano. (da Omelia per la Giornata per la Vita, 4 febbraio 1996)
  • Se l'uomo non è più sicuro neppure nel seno di sua madre e nei confronti di sua madre, dove e nei confronti di chi potrà sentirsi sicuro? (da Omelia per la Giornata per la Vita, 4 febbraio 1996)
  • Il sacrificio di Cristo ed il sacrificio dell'Eucarestia sono un unico sacrificio. (da Omelia nella Solennità del Corpus Domini, Concattedrale Comacchio, 22 giugno 2003)
  • L'uomo è se stesso nel rapporto con la verità, cioè nell'aspirazione alla verità e nella ricerca della verità. E quando la raggiunge, la dignità e la libertà dell'uomo consiste nel sottomettersi alla verità conosciuta, nel dirla e nel testimoniarla anche pubblicamente. Il tentativo di rinchiudere la fede nel recinto del privato a cui ogni giorno assistiamo, non è solo contro la fede ma anche e prima è contro la dignità della persona. Chiedere questo ad un uomo equivale a chiedergli di rinunciare ad essere se stesso. (da Omelia nella festa di Santo Stefano protomartire, Cripta della Cattedrale di San Pietro, 26 dicembre 2007)
  • La speranza può nascere solo nel cuore di chi vive una forte esperienza di essere amato: la disperazione è figlia primogenita della solitudine. Non di un amore qualsiasi abbiamo bisogno perché rifiorisca nel nostro cuore la speranza, ma di un amore incondizionato. (da Omelia nella Solennità di Pentecoste, 27 maggio 2012)
  • Non si deve solo leggere il precedente magistero sul matrimonio alla luce di Amoris laetitia, ma si deve leggere anche Amoris laetitia alla luce del magistero precedente. La logica della vivente tradizione della Chiesa è bipolare. Ha due direzioni, non una. (da Ecco perché sbaglia il cardinale Schonborn, 13 luglio 2016)

Altri progettiModifica