Apri il menu principale

Bruno Bettelheim (1903 – 1990), psicoanalista e pedagogista austriaco.

  • La scuola deve imporsi. La storia recente tuttavia dimostra che il termine "autorità" si confonde con autoritarismo.
    Tentare di imporre con la forza la propria volontà, è male. Ma avere autorità è salutare.[1]
  • Noi siamo tutti egoisti, ma siamo tutti capaci di cooperare con gli altri.[2]
  • Se ci sono molti matrimoni che saltano e finiscono in divorzi, è perché le persone non hanno appreso, quando erano piccoli, ad adattarsi ai loro genitori, né i genitori ai bambini. Diventare genitore è una questione di adattamento; c'è chi non vuole impratichirsi.[3]
  • Se Zelig fosse psicotico o solo estremamente nevrotico, era un problema che noi medici discutevamo in continuazione. Personalmente mi sembrava che i suoi stati d'animo non fossero poi così diversi dalla norma, forse quelli di una persona normale, ben equilibrata e inserita, solo portata all'eccesso estremo. Mi pareva che in fondo si potesse considerare il conformista per antonomasia.[4]

NoteModifica

  1. Dall'intervista in Biagi 1978, p. 244.
  2. Citato in Biagi 1978, p. 242.
  3. Citato in Biagi 1978, pp. 241-242.
  4. Bettelheim stesso in un cameo del film Zelig; citato in Gabbard 1999, p. 341.

BibliografiaModifica

Altri progettiModifica