Apri il menu principale

Bianca Bianchi (1914 – 2000), insegnante, politica e scrittrice italiana.

Citazioni di Bianca BianchiModifica

  • I giorni che mi crearono l'infanzia sono soltanto miei. (da Il tempo del ritorno, Selci Umbro, Stabilimento tipografico Pliniana, 1976, p. 3)
  • Io corro, corro, ma vado indietro: inseguo una piccola felicità abbandonata nell'infanzia. [...] Vorrei tornare a nascere per ritrovarmi sulla strada perduta e camminare di nuovo guidata da una mano amorosa. (da Vivrò ancora, Firenze, Morgana edizioni, 1997, p. 39)
  • In una breve stagione mio padre mi aveva regalato secoli d'amore. (da Il tempo del ritorno, Selci Umbro, Stabilimento tipografico Pliniana, 1976, p. 31)
  • Roma mi presenta una bellezza disarmante. Uscita dalla misura d'uomo di Firenze mi trovo immersa nella misura dei giganti. Mi è impossibile pensare. Persino il colore dei palazzi mi confonde. (da Testimonianza, in: Donne e costituente, Roma, 1996, p. 13)
  • La solitudine è una grande amica: non urla, non minaccia, non ricatta, non condiziona, non ruba, non uccide. (da Vivrò ancora, Firenze, Morgana edizioni, 1997, p. 86)

Altri progettiModifica