Bako Sahakyan

politico armeno
Sahakyan nel 2013

Bako Sahakyan (1960 – vivente), politico armeno.

Citazioni di Bako SahakyanModifica

Da Il sogno di un Nagorno Karabakh indipendente

Intervista di Daniele Bellocchio, Insideover.com, 2 agosto 2013

  • Noi non abbiamo prove dirette della presenza di combattenti dell'Isis tra i ranghi azeri, ma sappiamo da nostre fonti confidenziali che ci sono soldati azeri nel Daesh. E poi, da parte di soldati azeri, sono state commesse delle brutalità simili in tutto e per tutto a quelle compiute dai mujaheddin in Siria e Iraq. In ogni caso, questa non è, e non sarà mai, una guerra di religione. Questa sarà sempre la guerra di un popolo che combatte per il riconoscimento della sua terra e dei suoi diritti.
  • Prima di parlare di un contingente di pace occorre che avvenga una cosa: che l'Azerbaijan riconosca il nostro diritto all'autodeterminazione. Senza questo riconoscimento non ha logica parlare di truppe di interposizione.
  • Noi crediamo che nessun Paese del mondo occidentale debba armare l'Azerbaijan. Fornire nuove armi e riempire gli arsenali di Baku non è pericoloso solo per noi e per l'Armenia, ma per tutto il mondo civilizzato.
  • Se l'Armenia ad oggi non ha riconosciuto il Nagorno Karabak è per cercare di spingere altri Paesi a farlo.
  • Qua, in Nagorno Karabakh, uno stato esiste, e giorno dopo giorno tutto il popolo dell'Artsakh sta rendendo il suo Paese più forte e democratico.
  • Ecco, noi oggi in Nagorno Karabakh, abbiamo un solo problema. Difendere la nostra terra. Il nostro Paese ha un piano economico avviato: investe sull'istruzione, sulla sanità, sulla democrazia, abbiamo combattuto molti problemi, ma uno solo permane: la guerra.

Altri progettiModifica