Apri il menu principale

Azhar Ali Abidi (1968 – vivente), scrittore e traduttore pachistano-australiano.

Incipit di Il mio matrimonio pakistanoModifica

La cena fu servita alle otto in punto.
Bilqis Ara Begum, matriarca della famiglia Khan, lanciò un'occhiata soddisfatta intorno al tavolo. Suo fratello e sua sorella, sua nipote, suo figlio e la nuova moglie erano tutti seduti lì, in attesa della benedizione, il Bismillah: «Lode ad Allah, il Compassionevole, il Misericordioso». Bilqis pronunciò queste parole in un sussurro, un furtivo, quasi timido gesto di fede, e tutti i componenti della famiglia si fecero silenziosi, concentrandosi sul loro pasto.

BibliografiaModifica

  • Azhar Abidi, Il mio matrimonio pakistano, traduzione di G. Cara, Newton Compton Editori, 2011. ISBN 9788854127326

Altri progettiModifica