Arnošt Procházka

letterato, critico d'arte e traduttore

Arnošt Leopold Antonín Procházka (1869 – 1925), letterato, critico d'arte e traduttore ceco.

Citazioni di Arnošt ProcházkaModifica

[Su Aubrey Beardsley] La linea, così come lui la padroneggia, così come l'ha domata sino a farne una serva delle proprie visioni umile, docile, obbediente ed accorta, non conosce l'impossibile. Sa esprimere tutto, il gesto esteriore e l'impulso interiore che l'ha provocata. Scherza e si adombra, si avvinghia come liana e si appoggia rigida, sussurra dolcemente e ironizza con sarcasmo, è tenera e morbida, per tirar fuori all'occorrenza gli aculei della derisione. È una linea che arriva dappertutto, che con le sue qualità, la sua capacità espressiva raggiunge tutti gli effetti che si prefigge.[1]

NoteModifica

  1. Da Cesta Krásy, citato in Angelo Maria Ripellino, L'arte della fuga, introduzione e cura di Rita Giuliani, Guida, Napoli, 19882, traduzione di Angelo Maria Ripellino, p. 250.

Altri progettiModifica