Antonio de Montesinos

frate domenicano e missionario spagnolo

Antonio de Montesinos (1475 – 1545), missionario e religioso spagnolo.

  • [A un'assemblea di conquistadores] Con quale giustizia e con quale diritto tenete in tanta crudele e orribile servitù questi indios? Con quale autorità avete fatto tante guerre detestabili a queste genti che stavano docili e pacifiche nelle loro terre e avete eliminato molti di loro?... Perché li tenete così oppressi e affaticati, senza dar loro da mangiare, né curarli nelle loro infermità? Che cura avete affinché conoscano la dottrina e il loro Dio e creatore? Questi non sono uomini? Non hanno un'anima razionale? Non siete obbligati ad amarli come voi stessi?[1]
  • [Gli schiavi] muoiono, o meglio vengono uccisi, allo scopo di estrarre e procurare oro ogni giorno.[2]
Scultura raffigurante Antonio de Montesinos

NoteModifica

  1. Da una predica del 1511 trasmessa da Bartolomeo de Las Casas; citato in Raniero Cantalamessa, Gettate le reti: riflessioni sui Vangeli. Anno C, Piemme, Casale Monferrato, 2001, p. 17.
  2. Citato in AA.VV., Il libro della black history, traduzione di Roberto Sorgo, Gribaudo, 2022, p. 131. ISBN 9788858041147

Altri progettiModifica