Anna Maria Canopi

religiosa italiana

Anna Maria Cànopi nata Rita Cànopi (1931 – 2019), religiosa, scrittrice e storica italiana.

Citazioni di Anna Maria CanopiModifica

  • Effettivamente con il passare degli anni e l'aumentare dell'infermità fisica , la vita di Itala Mela diventava sempre più un riflesso incandescente dell'amore divino e nessuna parola le bastava ad esprimere ciò che avveniva nella profondità del suo essere. Perciò, scendendo nell'abisso del silenzio, stava sotto lo sguardo di Dio come una semplice offerta. Amore e dolore, infatti, sono spesso inseparabili e quando la loro intensità è estrema, soltanto il silenzio li può esprimere, poiché appartengono alla sfera dell'ineffabile.[1]
  • Il mistero del Dio Trino e Uno è per il credente non tanto una verità in astratto quanto un'esperienza vitale e in certo modo inesprimibile. Ciò che è essenziale, semplicissimo, non lo si conosce attraverso le parole ma con l'esperienza. Ecco perché coloro che ci possono comunicare qualcosa di veramente profondo sulla Trinità sono i mistici. E poiché nella vita mistica la donna, per la sua capacità di intuizione, di amore oblativo e di immolazione, tiene un posto speciale, non sarebbe forse eccessivo affermare che proprio le sante mistiche ci hanno detto e ci dicono le cose più vere, più belle e affascinanti sul mistero di Dio-comunione d'amore.[2]
  • [L'intervistatore chiede: Una Parola fra le Parole?] Un avverbio, tuttavia. "Padre, se vuoi, allontana da me questo calice. Tuttavia non sia fatta la mia volontà, ma la tua". È nel tuttavia che rifulge il cristianesimo.[3]

NoteModifica

  1. Da Il dolore trasfigurato nell'esistenza di Itala Mela, in AA.VV., La trasfigurazione di Gesù, Communio, Rivista internazionale di teologia e cultura, n. 215, gennaio-febbraio-marzo 2008, Jaca Book, Milano, 2008, p. 57. ISBN 881670215X
  2. In Luoghi dell'infinito, aprile 2000, riportato in Giovanni Gazzaneo, È morta Madre Anna Maria Cànopi, fondatrice del monastero di San Giulio, avvenire.it, 21 marzo 2019.
  3. Dall'intervista di Bruno Quaranta, Madre Anna Maria Canopi: "Ecco la mia isola del tesoro", lastampa.it, 15 giugno 2013.

Altri progettiModifica