Amalia Moretti Foggia

giornalista e medico italiana

Amalia Moretti Foggia (1872 – 1947), giornalista e medica italiana.

Amalia Moretti Foggia

Citazioni di Amalia Moretti FoggiaModifica

  • Deambulare necesse est; è necessario camminare, se si vuol godere appieno quel gran bene che è una salute perfetta!» Ma tu, la compi, ogni giorno, la tua indispensabile camminata? E quanto è lunga? Tutto il giorno lo passi lavorando ritto sulle gambe, né mai ti siedi; e pertanto ti senti sempre molto stanco? Ma quel tuo non è camminare; ricorda: è reggerti in piedi.[1]
  • È come se da quegli anni in cui iniziai a scrivere per la «Domenica» avessi iniziato a vivere due esistenze differenti e complementari, una di donna emancipata, moderna ed intellettuale, l'altra di "donnetta di casa", tutta dedita a figli, marito e fornelli. La mia guida è sempre stata quella di essere semplice, spontanea e vera. È come se sapere che esistevo in quei quaderni avesse dato più senso alla mia vita, e un filo resistente mi avesse legato alle esistenze di tutte quelle donne.[2]
  • I posteri mi conoscono e mi avrebbero conosciuta solo come Petronilla, "quella delle ricette sulla Domenica del Corriere", e come il dottor Amal, ma la vera Amalia, la medichessa che in un’epoca in cui nessun bravo borghese si sarebbe fatto curare da una donna, ha dovuto fingersi uomo per essere credibile. [...] Non vorrei che il mio nome fosse collegato sempre e comunque al cibo e alle ricette, vorrei che uscisse un po' anche Amalia [...], vorrei poter dire senza falsa modestia che ho sempre mal sopportato di essere stata una donna davvero moderna per i miei tempi. [3]

NoteModifica

  1. Da La parola del medico. Camminare, La Domenica del Corriere, 28 aprile 1935.
  2. Le voci di Pertonilla, p. 197.
  3. Le voci di Pertonilla, p. 197.

BibliografiaModifica

Roberta Schira e Alessandra de Vizzi, Le voci di Petronilla: storia di una modernissima donna d’altri tempi, uno scorcio di vita femminile italiana dal 1872 al 1947, Salani, Milano, 2010. ISBN 978-88-6256-223-2

Altri progettiModifica