Alessio Di Giovanni

poeta e drammaturgo italiano

Alessio Di Giovanni (1872 – 1946), poeta e drammaturgo italiano.

Alessio Di Giovanni

Citazioni di Alessio Di GiovanniModifica

  • Negli odorosi pomeriggi di maggio e massime nelle diafane notti dell'estate ardente, quando Palermo, ebbra degli intensi profumi della sua Conca, ferace e calda, sembra una languida odalisca, ammalata d'amore, dai balconi, aperti alla fresca brezza marina, suoni flebili e patetici di clavicembali si spandevano nell'aria fragrante o in una vasta terrazza signorile, imbalsamata dall'odore inebriante del gelsomino d'Arabia, una voce soave di donna, accompagnata da un tenue e lamentoso pizzicar di chitarra, cantava, nel dolce silenzio della notte stellata, una mesta cantilena siciliana, tutta singhiozzi e lacrime e sospiri.[1]

NoteModifica

  1. Da La Vita e le Opere di Giovanni Meli, Le Monnier, Firenze, 1934.

Altri progettiModifica