Apri il menu principale
Adrienne Rich, 1980

Adrienne Rich (1929 – 2012), poetessa, saggista, insegnante e femminista statunitense.

Citazioni di Adrienne RichModifica

  • Il momento del cambiamento è l'unica poesia.[1]
  • I rapporti sociali tra i sessi sono per le donne confusi ed estremamente problematici, se non invalidanti.[2]
  • Il messaggio più dannoso trasmesso dalla pornografia è che le donne sono prede sessuali naturali degli uomini e che amano questo ruolo: la sessualità e la violenza convergono.[3]
  • L'eterosessualità è stata imposta alle donne con la forza.[4]
[L'eterosessualità] è stato necessario importla, gestirla, organizzarla, propagandarla e salvaguardarla con la forza.[5]
  • L'istituzione patriarcale della maternità non è una 'condizione umana' più di quanto lo siano lo stupro, la prostituzione e la schiavitù.[6]
  • La donna che mente ha parecchi amici, e conduce un'esistenza di grande solitudine.[7]
  • Ogni diniego si droga di verità parziali.[8]

NoteModifica

  1. Da Images for Godard, v. 72, in The Will to Change – Norton, 1971.
  2. Citato in AA.VV., Il libro del femminismo, traduzione di Martina Dominici, Gribaudo, 2019, p. 195. ISBN 9788858022900
  3. Citato in AA.VV., Il libro della sociologia, traduzione di Martina Dominici, Gribaudo, 2018, p. 306. ISBN 9788858015827
  4. Citato in AA.VV., Il libro del femminismo, traduzione di Martina Dominici, Gribaudo, 2019, p. 194. ISBN 9788858022900
  5. Citato in AA.VV., Il libro della sociologia, traduzione di Martina Dominici, Gribaudo, 2018, p. 308. ISBN 9788858015827
  6. Citato in AA.VV., Il libro della sociologia, traduzione di Martina Dominici, Gribaudo, 2018, p. 309. ISBN 9788858015827
  7. Da On Lies, Secrets and Silence – Norton, 1979.
  8. Da Lo spacco alla radice – Estro, Firenze, a cura di L. Borghi.

Altri progettiModifica

  Portale Donne: accedi alle voci di Wikiquote che trattano di donne