Apri il menu principale

Émile Henry

anarchico francese
Émile Henry in una foto tra il 1890 e il 1892

Émile Henry (1872 – 1894), anarchico francese.

Aforismi di un terroristaModifica

  • A coloro che dicono "l'odio non genera amore", rispondete che è l'amore, vivo, che spesso genera l'odio. L'odio che non poggia su una bassa invidia, ma su un sentimento generoso, è una passione sana e potentemente vitale. Più amiamo il nostro sogno di libertà, di forza e di bellezza, più dobbiamo odiare ciò che si oppone al suo avvenire. (p. 6)
  • Fa ciò che credi sia meglio e fallo con amore (p. 7)
  • Vi è un diritto che prevale su tutti gli altri, è il diritto all'insurrezione. (p. 8)
  • Tra la beatitudine dell'incoscienza e l'infelicità di sapere, io ho scelto. Fin qui i popoli hanno inteso la fratellanza solo come hanno fatto Caino ed Abele. (p. 10)
  • Più amiamo la libertà e l'uguaglianza, più dobbiamo odiare quanto si oppone alla libertà e all'uguaglianza degli uomini. (p. 11)
  • Uno dei primi insegnamenti dell'anarchia è questo: «Sviluppa tutta la tua vita in tutte le direzioni, opponi alla ricchezza fittizia dei capitalisti, la ricchezza reale degli individui possessori di intelligenza ed energia». (p. 11)
  • Amo tutti gli uomini nella loro umanità e per ciò che essi dovrebbero essere, ma li disprezzo per quello che sono. (p. 12)

BibliografiaModifica

  • Emile Henry, Aforismi di un terrorista, traduzione di Carmine Mangone, e-book Maldoror press, 2010.

Altri progettiModifica