Apri il menu principale

Modifiche

:''Imperatorem stantem mori oportet.''
::{{spiegazione|23 giugno 79. Queste sono le ultime parole che [[Svetonio]] gli attribuisce prima della morte.}}
 
*Procurate di accordarvi tra di voi; arricchite i soldati, gli altri tutti sprezzate. ([[Settimio Severo]])
::{{spiegazione|4 febbraio 211. Parole attribuitegli da Sparziano e riportate da [[Cassio Dione Cocceiano|Cassio Dione]]. Settimio Severo le avrebbe rivolte prima di morire ai figli Geta e Caracalla, suoi successori alla guida dell'impero e in contrasto tra loro.}}
 
*Cercate di ricondurre il divino che è in noi al divino che è nell'universo. ([[Plotino]])
Utente anonimo