Viktor Andrijovyč Kravčenko: differenze tra le versioni

(→‎Citazioni: la competenza musicale di Stalin)
(→‎Citazioni: wlink)
*Se il Cremlino avesse avuto a disposizione la bomba atomica prima della più grande democrazia del mondo, ne avrebbe fatto uso per promuovere una rivoluzione del genere di quella che aveva predicato? A questa domanda posso rispondere soltanto a titolo personale. Ma la mia opinione è basata su quanto ho appreso nel corso di tutta la mia vita, sulla mentalità bolscevica, sulla sua spregiudicatezza e sulla sua mancanza assoluta di di scrupoli morali quando la «causa» è in gioco.<br>E la mia risposta è: ''Sì''. (vol. 2, cap. 25, p. 766)
 
*Stalin passa poi per un amatore di musica, ma, ahimè, i suoi gusti non sono molto elevati. Questo non gli impedisce, ben inteso, di darsi arie di conoscitore e di tranciare giudizi perentori sulle creazioni musicali. La storia di un suo giudizio, che costò per molto tempo il completo oblio a [[Dmitrij Šostakovič|Shostakovic]], è nota; ma è meno nota l'avventura toccata al giovane compositore [[Tichon Nikolaevič Chrennikov|Tikhon Khrennikov]]. La sua opera «Nella tempesta» era stata acclamata dai critici della capitale, ma il «Capo» andò a sentirla e dichiarò che non gli piaceva. Istantaneamente, i critici modificarono il loro parere. L'opera venne tolta dal cartellone e non fu più rappresentata. (vol. 2, cap. 25, p. 770)
 
===[[Explicit]]===
34 785

contributi