Differenze tra le versioni di "James Randi"

(Creata pagina con "thumb|James Randi '''James Randi''' (1928 – vivente), illusionista e divulgatore scientifico canadese naturalizzato statunitense. ==Citazioni di James Ra...")
 
*Se più gente comprendesse il metodo scientifico sarebbe immune da questo tipo di credenze e superstizioni. Inoltre, credere a eventi soprannaturali è più facile e non richiede nessun lavoro e nessun tipo di sforzo. Bisogna essere curiosi, coraggiosi e sensibili per guardare a queste cose come sono veramente. Queste sono qualità difficili da trovare.
*C'è sempre questa possibilità, naturalmente, ma c'è anche la possibilità che in Nuova Guinea esistano porcellini che sanno volare. Concedere che una cosa sia possibile non la rende più probabile di essere vera. Ho visto migliaia di esempi di affermazioni "paranormali": tutte quante una volta esaminate si sono rivelate spiegabili con fenomeni naturali conosciuti.
*Nel cosiddetto "[[Triangolo delle Bermuda]]" non vanno dispersi più aerei e navi che in qualsiasi altra parte del mondo con condizioni meteorologiche simili: la leggenda del triangolo è nata esclusivamente dalla fertile fantasia di alcuni scrittori di best sellers.
*La rabdomanzia è tra i presunti poteri paranormali più studiati ma, nonostante ciò, ha sempre fallito qualsiasi test condotto in modo appropriato con il metodo del "doppio cieco" (in cui non solo il soggetto sotto prova ma anche lo sperimentatore non conoscono il risultato fino alla fine della prova). Dato che c'è acqua a portata di trivella sotto il 94 percento della superficie terrestre, trovare l'acqua non è poi così difficile. In questo modo il rabdomante si prende il credito per aver scoperto l'acqua dove chiunque l'avrebbe trovata!
*L'[[astrologia]], ogni volta che è stata sottoposta a verifica, ha sempre fallito. Per le persone semplici sembra una cosa sensata ma è pura mitologia: nell'antichità era comprensibile che si credesse che le stelle fossero gli dei e che dalla loro posizione fosse possibile determinare qualche conseguenza per il futuro: oggi, sappiamo che le stelle sono corpi celesti, e non dei, e che non influiscono in nessun modo sul destino degli uomini. Se gli astrologi potessero veramente predire il futuro, sarebbero tutti miliardari e non avrebbero bisogno di vendere ai giornali o alle televisioni le loro predizioni.
15 799

contributi