Differenze tra le versioni di "Omeopatia"

587 byte aggiunti ,  2 anni fa
nessun oggetto della modifica
 
 
*Anche se consiglio di ricorrere il meno possibile ai rimedi della [[medicina]] ortodossa, ossia, in pratica, a medicinali allopatici, quadri clinici acuti e quelli che mettono in pericolo la vita vanno trattati subito in maniera allopatica, nella maggior parte dei casi con medicinali che vincono il pericolo con la repressione. In tali situazioni si possono accettare perfino le affermazioni che quasi sempre coprono dei problemi psichici. Ambedue i metodi possono riuscire a salvare la vita tramite la repressione, ma non possono guarire. Non devono, d'altronde, vantare questa pretesa altrimenti impediscono l'evoluzione. [...] Quando il pericolo acuto è stato dominato, sarebbe opportuno tornare a pensare alla [[guarigione]] e quindi alla via omeopatica. Questa via può essere percorsa sia tramite i noti medicinali che attraverso le relative interpretazioni, e l'adempimento dei compiti di vita che ne risultano. ([[Ruediger Dahlke]])
*Che cos'è l'omeopatia? È prendere un medicinale che funziona davvero e diluirlo e diluirlo ben oltre il limite di Avogadro. Diluendolo fino al punto in cui non ve ne è più traccia. Gente, non sto utilizzando una metafora, è la verità. È l'esatto equivalente del prendere un'aspirina da 325 milligrammi gettarla in mezzo al Lago Tahoe, mescolare il tutto, ovviamente con un bastone molto grande, ed aspettare per due anni circa finché la soluzione non diventi omogenea. Poi, quando vi prende il mal di testa bevete un sorso di quell'acqua e voilà! È sparito. ([[James Randi]])
*Col principio di similitudine [[Samuel Hahnemann|Hahnemann]] ha formulato correttamente e in modo valido un principio primo. La [[guarigione]] può avvenire soltanto attraverso l'[[analogia]]: per questo ogni sistema terapeutico può essere valutato in base alla sua conformità o meno al principio omeopatico. La medicina ufficiale pensa in termini allopatici, cerca cioè di guarire attraverso l'opposto – ''per contraria''. Il principio di opposizione contraddice la legge universale. Resistenza produce sempre resistenza: in questo modo è possibile ottenere qualche effetto, ma non guarire. ([[Thorwald Dethlefsen]])
*I rimedi omeopatici sono i risultati di diluizioni talmente estreme dei principi attivi di partenza che, nella maggioranza dei casi, non contengono più neppure una molecola di quelle sostanze. E in assenza di principio attivo, è difficile sostenere che questi preparati possano svolgere di per sé una qualsiasi azione terapeutica. ([[Silvio Garattini]])
20 284

contributi