Differenze tra le versioni di "Diritti degli animali"

nessun oggetto della modifica
m (+wikilink)
 
*Il libero movimento dell'impulso morale volto a stabilire giustizia per gli animali, e la pretesa di rispetto dei loro diritti da parte dell'umanità, sono celati in una naturale sensibilità medianica degli strati più profondi della [[Torah]]. ([[Abraham Isaac Kook]])
*Infatti sembra che, se sono obbligato a non fare alcun male al mio simile, non è tanto perché esso è un essere ragionevole quanto perché è un essere sensibile — qualità che, essendo comune all'uomo e alla bestia, deve dare a questa almeno il diritto di non essere [[maltrattamento di animali|maltrattata]] inutilmente da quello. ([[Jean-Jacques Rousseau]])
*La liberazione degli animali ha rappresentato la logica estensione di tutto ciò che è stata la mia vita – identificarmi con i deboli e i vulnerabili, con le vittime dominate e soggiogate. ([[Henry Spira]])
*La mia vita mi ha persuaso che le limitazioni presenti nei nostri rapporti con altri animali non dipendono dalle loro deficienze, come tanto spesso presumiamo, ma dalle nostre idee ristrette su ciò che essi sono e sul tipo di rapporto che possiamo avere con loro. E quindi concludo invitando chiunque abbia interesse per i diritti degli animali ad aprire il suo cuore agli animali che ha intorno, e a scoprire per conto suo cos'è l'amicizia con una persona non umana. ([[Barbara Smuts]])
*La resistenza opposta dagli animali alla loro cattura è del tutto inerente alla lotta per il riconoscimento del diritto fondamentale: il diritto di continuare a esistere. L'animale che resiste alla cattura manifesta il suo desiderio di vivere, di non essere imprigionato, tormentato, ferito, rinchiuso, legato o ucciso. Tutti gli esseri che lottano, con i mezzi che hanno a loro disposizione, esprimono ''di fatto'' la volontà che venga loro riconosciuto il diritto di vivere. ([[Florence Burgat]])