Differenze tra le versioni di "John Fitzgerald Kennedy"

(→‎Citazioni di John Kennedy: Citato in, pagina)
*Abbiamo scelto di andare sulla Luna in questo decennio e di fare altre cose, non perché sono facili, ma perché sono difficili, perché quell'obiettivo servirà ad organizzare e misurare il meglio delle nostre energie e abilità, perché è una sfida che siamo disposti ad accettare, una sfida che non siamo disposti a rimandare e che abbiamo intenzione di vincere. [...] Ciò è in qualche misura un atto di fede e di visione poiché non sappiamo quali vantaggi ci attendano. [...] Ma lo spazio è la e noi lo scaleremo [...]<ref>Traduzione da Robert Zubrin, ''The case for Mars – La questione Marte. Con le ultime informazioni sulla vita su Marte'', Lulu.com, 2009, [https://books.google.it/books?id=e97rAgAAQBAJ&pg=PR13#v=onepage&q&f=false p. XIII]. ISBN 9788890449109</ref>
:''We choose to go to the moon in this decade and do the other things, not because they are easy, but because they are hard, because that goal will serve to organize and measure the best of our energies and skills, because that challenge is one that we are willing to accept, one we are unwilling to postpone, and one which we intend to win, and the others, too.'' [...] ''this is in some measure an act of faith and vision, for we do not now know what benefits await us.'' [...] ''Well, space is there, and we're going to climb it'' [...] (da un discorso alla Rice University, 12 settembre 1962<ref>{{en}} Citato in [https://er.jsc.nasa.gov/seh/ricetalk.htm ''John F. Kennedy Moon Speech - Rice Stadium''], ''ER.JSC.NASA.gov''</ref>)
 
*Il grande nemico della [[verità]] molto spesso non è la menzogna: deliberata, creata ad arte e disonesta; quanto il mito: persistente, persuasivo ed irrealistico.
:''The great enemy of the truth is very often not the lie — deliberate, contrived and dishonest — but the myth — persistent, persuasive, and unrealistic''. (dal [http://millercenter.org/scripps/archive/speeches/detail/3370 discorso inaugurale] alla Yale University, New Haven, Connecticut, 11 giugno 1962)
*Io sono un berlinese.
:{{de}} ''Ich bin ein Berliner.'' (dal discorso a [[Berlino|Berlino Ovest]], 26 giugno 1963; citato in ''[http://news.bbc.co.uk/onthisday/hi/dates/stories/june/26/newsid_3379000/3379061.stm http://news.bbc.co.uk]'')
*Ritengo che questa nazione debba impegnarsi, prima della fine del decennio, a conseguire l'obiettivo di portare un uomo sulla Luna e ricondurlo sano e salvo sulla Terra.
:''I believe that this nation should commit itself to achieving the goal, before this decade is out, of landing a man on the moon and returning him safely to the Earth''. (dal discorso alla sessione riunita del Congresso, 25 maggio 1961. Citato in Alan Parsons, ''Apollo'', dall'album "On Air")
*Siamo legati all'[[oceano]]. E quando torniamo al mare, sia per navigarci che per guardarlo, torniamo da dove siamo venuti.
:''We are tied to the ocean. And when we go back to the sea, whether it is to sail or to watch it we are going back from whence we came.'' (dal ''[http://home.comcast.net/~ceoverfield/sea.html discorso]'' all'America's Cup del 14 settembre 1962)
21 100

contributi