Apri il menu principale

Modifiche

138 byte aggiunti ,  6 mesi fa
→‎Citazioni di Platone: Citato in, pagina
*Dalla democrazia nasce per natura il dispotismo, e dalla libertà estrema la forma più grave di tirannia e di schiavitù.<ref>In AA.VV., ''Il libro della storia'', traduzione di Roberto Sorgo, Gribaudo, 2018. ISBN 9788858016572</ref>
*Gli incanti sono le parole buone.<ref>Da ''Carmide'', citato in Apuleio, ''Sulla magia e in sua difesa'', EDIPEM, 1973, p. 207.</ref>
*Interrogarsi è compito del filosofo, perché non vi è altro modo per dare inizio alla filosofia.<ref name=fil>InCitato in AA.VV., ''Il libro della filosofia'', traduzione di Daniele Ballarini e Anna Carbone, Gribaudo, 2018, p. 12. ISBN 9788858014165</ref>
*I particolari riconducono necessariamente e inevitabilmente a universali.<ref>Citato name=filin AA.VV., ''Il libro della filosofia'', traduzione di Daniele Ballarini e Anna Carbone, Gribaudo, 2018, p. 53. ISBN 9788858014165</ref>
*La [[bellezza]] è mescolare in giuste proporzioni il finito e l'infinito.<ref>Citato in [[Ermes Ronchi]], ''Il canto del pane'', San Paolo, 2006, p. 78.</ref>
*[...] noi uomini non osavamo neppure assaggiare la carne bovina, non immolavamo animali vivi, ma libagioni, frutti guarniti di miele e altre offerte di analoga purezza. La carne, invece, la rifiutavamo, perché ritenevamo un'empietà sia il consumarla, sia il macchiare di sangue gli altari degli dèi.<br />Insomma, i nostri antenati realizzavano quell'ideale di vita, cosiddetto orfico, che consiste nel mangiare ogni cibo inanimato e nel [[vegetarianismo|rifiutare ogni cibo animale]].<ref>Da ''Leggi'', VI, 782, in ''Tutti gli scritti'', p. 1589.</ref>
20 709

contributi