Apri il menu principale

Modifiche

Nessun cambiamento nella dimensione, 4 mesi fa
ortografia
{|cellspacing=20 px
|''<small>'''1.'''</small> L. Catilina, nobili genere natus, fuit magna vi et animi et corporis, sed ingenio malo pravoque. <small>'''2.'''</small> Huic ab adulescentia bella intestina, caedes, rapinae, discordia civilis grata fuere, ibique iuventutem suam exercuit. <small>'''3.'''</small> Corpus patiens inediae, algoris, vigiliae supra quam cuiquam credibile est; <small>'''4.'''</small> animus audax, subdolus, varius, cuius rei lubet simulator ac dissimulator, alieni adpetens, sui profusus, ardens in cupiditatibus. <small>'''5.'''</small> Satis eloquentiae, sapientiae parum vastus animus immoderata, incredibilia, nimis alta semper cupiebat. <small>'''6.'''</small> Hunc post dominationem L. Sullae lubido maxuma invaserat rei publicae capiundae, neque id quibus modis adsequeretur, dum sibi regnum pararet, quicquam pensi habebat. <small>'''7.'''</small> Agitabatur magis magisque in dies animus ferox inopia rei familiaris et conscientia scelerum, quae utraque iis artibus auxerat quas supra memoravi. <small>'''8.'''</small> Incitabant praeterea corrupti civitatis mores, quos pessuma ac divorsa inter se mala, luxuria atque avaritia, vexabant.''<ref name=":1" />
|''<small>'''1.'''</small> Lucio Catilina, nato da una famiglia nobile, fu un uomo di grande energia intelletualeintellettuale e fisica, ma di natura maligna e cattiva. <small>'''2.'''</small> Fin dall'adolescenza trovava il suo piacere nelle guerre civili, nelle stragi, nelle rapine e nella discordia civile, e lì trascorse la sua gioventù. <small>'''3.'''</small> Aveva un fisico capace di sopportare i digiuni, al freddo e alle veglie più di quanto sia credibile a ciascuno. <small>'''4.'''</small> L'animo audace, subdolo, mutevole, simulatore e dissimulatore di qualunque cosa, avido delle cose altrui, sperperatore del proprio, ardente nei piaceri. <small>'''5.'''</small> Non privo di eloquenza, ma di poco giudizio: un'[[indole]] insaziabile in lui desiderava sempre cose smodate, incredibili, troppo alte. <small>'''6.'''</small> Dopo il dispotismo di Lucio Silla, lo assalì un desiderio grandissimo di impadronirsi dello Stato, e non dava importanza in quali modi otteneva ciò pur di procurarsi il potere. <small>'''7.'''</small> Sempre più di giorno in giorno l'animo fiero è turbato dalla mancanza di un patrimonio familiare e dalla consapevolezza dei misfatti, frutto tutti e due della condotta di vita che ho già prima ricordato. <small>'''8.'''</small> Inoltre lo incitavano i costumi corrotti della città, che due mali pessimi e diversi tra loro, il lusso e l'[[avidità]], corrompevano.''<ref name=":0" />
|}
 
1 166

contributi