Differenze tra le versioni di "George Gershwin"

+citazioni
(→‎Citazioni su George Gershwin: sconclusionata, v. http://archivio.corriere.it/Archivio/pro/view.shtml#!/MTovZXMvaXQvcmNzZGF0aW1ldGhvZGUxL0AxNTgxNDM%3D)
(+citazioni)
*La [[musica]] può essere apprezzata da una persona che non sa né leggere né scrivere, così come da gente dotata della più evoluta forma di intelligenza. (da ''The Composer in the Machine Age'')<ref name=Vin/>
*Mi piace pensare alla [[musica]] come a una scienza delle emozioni. (da ''The Composer in the Machine Age'')<ref name=Vin/>
*Spesso sento la musica nel cuore del rumore.
:''I frequently hear music in the heart of noise''. (Lettera a Isaac Goldberg, in Joan Peyser, ''The Memory of All That'', New York, Simon and Schuster, 1993, p. 80).
 
==Citazioni su George Gershwin==
*La [[musica]] del diavolo, quella dissacrante e disperata di [[Robert Johnson]] cantante di blues, figlio del Mississippi, e quella della spensieratezza, dell'eleganza di George Gershwin, figlio invece della borghesia della [[New York]] dei primi decenni del secolo. ([[Vittorio Franchini]])
*Mi sembra che Gershwin sia stato indubbiamente un innovatore. Ciò che ha creato con il ritmo, con l'armonia e la melodia non è esclusivamente un fatto stilistico. ([[Arnold Schönberg]])
*Potresti perdere spontaneità e, invece di comporre un Gershwin di prima qualità, finiresti con un [[Maurice Ravel|Ravel]] di qualità scadente. (in AA.VV., ''Il libro della musica classica'', traduzione di Anna Fontebuoni, Gribaudo, 2019. ISBN 9788858022894)
 
==Note==
24 705

contributi