Differenze tra le versioni di "Parigi"

758 byte aggiunti ,  1 anno fa
+1.
(+1.)
(+1.)
*In Europa ci sono due capitali: Parigi e Napoli. (attribuita a [[Stendhal]])
*''Io non capisco i parigini | fanno all'amore in ogni occasione. | Io non capisco i parigini | sprecano le belle serate a fare all'amore | [...] Che crimine, con tutto quel che c'è da vedere | che non trovino altro da fare.'' (''[[Gigi]]'')
*''Mi fermo ansando: Parigi, Parigi, | folta d'uomini, giungla gigantesca. | Dal loquace [[Danubio]] un esercito di gendarmi | può lanciarsi dietro di me: | mi attende la [[Senna]] e mi nasconde il Bakony.<ref>Regione montagnosa nella quale si nascondevano in passato i fuorilegge.</ref>|| Grande è il mio peccato: la mia anima. | Vedere lontano e osare è il mio peccato. | Sono un rinnegato della stirpe di Almos<ref>Álmos, aristocratico ungherese padre di Árpád, il capostipite della prima casa regnante ungherese.</ref>[...] || Che vengano: sul cuore di Parigi ora giaccio | nascosto, stordito, libero. | Il nuovo povero ragazzo d'[[Ungheria]] | lo protegge ridendo, | lo copre di fiori il Bakony. || Qui morirò, non sul Danubio.'' ([[Endre Ady]])
*Macchiffastapuzza, si chiese Gabriel, arcistufo. Impossibile, mai che si puliscano. Sul giornale c'è scritto che a Parigi non c'è nemmeno l'undici per cento di appartamenti col bagno, non c'è da meravigliarsi, ma ci si può lavare anche senza. Tutti questi che mi stan d'attorno, però, devo dire che mica fanno di gran sforzi. D'altra parte, perché dovrebb'essere una selezione fra i piú lerci di Parigi? Non c'è motivo. È il caso. È assurdo supporre che la gente che sta aspettando alla Gare d'Austerlitz puzzi piú di quella che aspetta alla Gare de Lyon. Però, dico: ma che odore. Gabriel cavò dalla manica un fazzolettino di seta color malva e ci si tappò le froge. ([[Raymond Queneau]])
*Molti vanno a Parigi, ma pochi ci sono stati. ([[Francesco Algarotti]])