Differenze tra le versioni di "Sacrificio"

217 byte aggiunti ,  2 anni fa
m
+1
m (+1)
*Mentre nelle forme «purificate» di induismo brahmanico l'idea del sacrificio è rimossa dal rito e confinata nel regno del simbolismo o della mitologia, nella religione popolare di villaggio il sacrificio di sangue è parte integrante del culto delle dee locali. ([[Gavin Flood]])
*Nella [[donna]] tutto è sacrificio, nell'[[Uomo (genere)|uomo]] tutto è dovere. ([[Libero Bovio]])
*Non mi è mai piaciuto parlare di sacrifici, tutto ciò che ho fatto è sempre stato una mia scelta. Forse inizi a sacrificare qualcosa nel momento in cui la scelta ti pesa, ma non è il mio caso. ([[Sofia Goggia]])
*Ora, ciò che la gente chiama «sacrificio» è in realtà la vita disciplinata di uno studente della sacra conoscenza, poiché solo conducendo una simile vita colui che è conoscitore trova il mondo di Brahman. (''[[Chāndogya Upaniṣad]]'')
*Se le gazzelle avessero una fede e se il leone fosse il loro dio, potrebbero spontaneamente concedergli una di loro per placare la sua avidità. È proprio quello che accade fra gli uomini: dalla loro angoscia di massa trae origine il sacrificio religioso, che per un certo periodo di tempo frena il corso e la fame del potere pericoloso. ([[Elias Canetti]])
2 518

contributi