Apri il menu principale

Modifiche

Nessun cambiamento nella dimensione, 5 mesi fa
+ proverbi.
Raccolta di '''[[Cina|proverbi cinesi]]'''.
 
*A settant'anni un uomo è una candela nel vento.
:''At seventy a man is a candle in the wind.''<ref>Citato in Scarborough, § 1248.</ref>
*Adopera la tua lanterna per fare lume agli altri.<ref name=prampolini/>
*Anche se un serpente può entrare in un tubo di bambù, è difficile cambiare la sua inclinazione a torcersi.
*Chi si [[vendetta|vendica]] dovrebbe scavare due fosse.<ref>Citato in [[Jean Monbourquette]], ''L'arte di perdonare'', traduzione di Beppe Gabutti, Paoline, Milano, 1996, p. 86. ISBN 88-315-0893-8</ref>
*Ci sono soltanto due uomini buoni: uno è morto, e l'altro non è nato.<ref name=prampolini>Citato in ''Proverbi cinesi'', a cura di Giacomo Prampolini, All'insegna del pesce d'oro, Milano, 1951.</ref>
*È destinato a sbagliare gravemente chi non darà ascolto agli anziani.
:''He must err grievously, who won't listen to aged men.''<ref>Citato in Scarborough, § 1251.</ref>
*È difficile riconoscere un [[gatto nero]] in una [[stanza (architettura)|stanza]] buia soprattutto quando il gatto non c'è.<ref>Citato in [[Gino e Michele|Gino & Michele]], [[Matteo Molinari]], ''Anche le formiche nel loro piccolo s'incazzano. Opera omnia. Volumi I-V'', Baldini&Castoldi, Milano, 1995, § 880.</ref>
*È più facile riempire il letto di un torrente di montagna che appagare il cuore di un uomo.
*Per piccolo che sia lo [[yamen]] la legge è sempre la stessa.
:''Though the yamen be small the law is the same.''<ref>Citato in Scarborough, § 1214.</ref>
*Più studio, meno colgo nel segno: cosa ho a che fare con il destino. Meno colgo nel segno, più studio: cosa ha a che fare il destino con me?
:''The more I study, the more I miss the mark: what have I to do with fate? The more I miss the mark, the more I study : what has fate to do with me?''<ref>Citato in Scarborough, § 674.</ref>
::{{spiegazione|Il grado di influenza del destino non incide in modo tale da violare interamente il libero volere dell'uomo o da costringerlo ad agire in un modo o in un altro.<ref>{{cfr}} Scarborough, § 674.</ref>}}
*Quale gatto non caccia i topi?<ref>Citato in Sala 2003, p. 63.</ref>
*Quando due uomini vanno d'accordo, l'argilla diventa oro.<ref name=prampolini/>