Differenze tra le versioni di "Anarchia"

Nessun cambiamento nella dimensione ,  2 anni fa
m
ordine alfab.
(Annullata la modifica 976017 di 87.3.60.135 (discussione) c'è una fonte verificabile nella voce dell'autore)
Etichetta: Annulla
m (ordine alfab.)
*Io sarei anarchico se fossi infelice. Ma non ho niente di cui lamentarmi. Come si potrebbe essere al tempo stesso anarchici e soddisfatti? ([[Jules Renard]])
*Io stesso sono un anarchico, ma di un tipo diverso. ([[Mahatma Gandhi]])
*L'anarchia sarebbe una cosa bellissima. Dove l'anarchia ha vinto? Dove l'anarchia è riuscita a cambiare il quadro delle cose? Da nessuna parte. ([[Marco Rizzo]])
*L'anarchia, a mio modo di vedere, esprimere l'idea che la "prova di validità" debba ricadere sempre su quelli che argomentano che il dominio e l'autorità sono necessari. Debbono dimostrare, con argomenti reali, solidi e consistenti, che la loro affermazione è corretta. Se non possono farlo, allora vuol dire che le istituzioni che difendono debbono essere considerate illegittime. Dipende poi dalle circostanze e dalle condizioni la reazione all'autorità illegittima: non ci sono formule. ([[Noam Chomsky]])
*L'anarchia è la federazione dell'unione, l'organizzazione della libertà. Essa combatte lo Stato popolare o Stato comunista, che sarebbe l'accentramento dell'unità, l'organizzazione dell'oppressione comune. ([[Carlo Cafiero]])
*L'anarchia è ordine. ([[Pierre-Joseph Proudhon]])
*L'anarchia può non essere il miglior sistema politico per gli umani, ma sospetto che lo potrebbe essere per il mondo nel suo complesso. ([[Stephen R. L. Clark]])
*L'anarchia sarebbe una cosa bellissima. Dove l'anarchia ha vinto? Dove l'anarchia è riuscita a cambiare il quadro delle cose? Da nessuna parte. ([[Marco Rizzo]])
*L'anarchia, vecchio mio, si ha quando il Governo è debole, non quando non c'è Governo. ([[André Malraux]])
*L'anarchico nella sua forma pura è colui che riesce a risalire con la memoria a estreme lontananze: a tempi preistorici, anteriori anche al mito. Egli crede che in quel tempo l'uomo abbia realizzato la sua determinazione autentica. Egli vede questa possibilità anche per l'esistenza attuale dell'uomo, e ne trae le sue conseguenze. ([[Ernst_Jünger]])