Differenze tra le versioni di "Mezzo"

120 byte rimossi ,  1 anno fa
m
Annullate le modifiche di 158.148.174.81 (discussione), riportata alla versione precedente di AssassinsCreed
(Errore di battitura e posizione testo)
Etichette: Modifica da mobile Modifica da web per mobile
m (Annullate le modifiche di 158.148.174.81 (discussione), riportata alla versione precedente di AssassinsCreed)
Etichetta: Rollback
 
*Esistono due e solo due metodi o due mezzi tramite i quali possono essere soddisfatte le necessità ed i desideri dell'uomo. Uno è la produzione e lo scambio di ricchezza; tali sono i ''mezzi economici''. L'altro è l'appropriazione senza compenso della ricchezza prodotta da altri; questi sono i ''mezzi politici''... Lo [[Stato]] [...] è ''l'organizzazione dei mezzi politici''. ([[Albert Jay Nock]])
*Il fine giustifica i mezzi.<ref>{{NDR|[[Citazioni errate|Citazione errata]]}} Questa citazione non è attestata in nessuna delle opere machiavelliane. Nel capitolo XVIII del ''Principe'' tuttavia è presente una citazione simile e il famoso motto potrebbe essere considerato una sintesi di questa citazione: «[...] nelle azioni di tutti gli uomini, e massime de' Principi, dove non è giudizio a chi reclamare, si guarda al [[scopo|fine]]. Facci adunque un Principe conto di vivere e mantenere lo Stato; i mezzi saranno sempre giudicati onorevoli, e da ciascuno lodati; [...]».</ref> ''(erroneamente attribuita a [[Niccolò Machiavelli]])''
*Non è il fine a giustificare i mezzi ma sono i mezzi a qualificare il fine e le persone.([[Francescomaria Tuccillo]])
*Il fine giustifica i mezzi? È possibile. Ma chi giustificherà il fine? A questa domanda che il pensiero lascia in sospeso, la rivolta risponde: i mezzi. ([[Albert Camus]])
*Il mezzo può essere paragonato a un seme, il fine a un albero; e tra il mezzo e il fine vi è appunto la stessa inviolabile relazione che vi è tra il seme e l'albero. ([[Mahatma Gandhi]])