Differenze tra le versioni di "Le avventure di Pinocchio (sceneggiato televisivo)"

nessun oggetto della modifica
Etichette: Modifica visuale Modifica da mobile Modifica da web per mobile
{{Cronologico}}
*Eccolo, guarda! È proprio il figlio che abbiamo sempre sognato! Peccato che tu non possa vederlo. Guarda sta anche in piedi ! {{NDR|Pinocchio inciampa}} ('''Geppetto''') {{NDR|rivolgendosi alla foto della sua defunta moglie}}
*È come le dicevo signora guardia: io m'ero fatto un bel burattino... Tutto ben fatto... E sta' fermo! Poi, non so come, questa mattina mi son trovato questo. {{NDR|un bambino}} ('''Geppetto''')
*Quando uno ha avuto un figlio vero, anche se un po' discolo, e poi ti viene a mancare... altroché se conta! C'è il vuoto. ('''Geppetto''')
*"Ha fame". Non puoi neanche mangiare: hai la bocca finta. ('''Geppetto''')
*Non vorrei essere creduto il padre di quel farabutto {{NDR|Pinocchio}} nemmeno per un istante! ('''Mastro Ciliegia''')
*Veramente un burattino che salta da solo su un palcoscenico è una cosa piuttosto insolita. ('''Volpe''')
*Addio, Pinocchio! Ricordati di salutarmi il tu' babbo! E sta' attento a non perdere quelle monete, non farle vedere a nessuno, però, hai capito? E bada, Pinocchio, non fidarti mai troppo di chi ti sembra buono... e ricordati che c'è sempre qualcosa di buono in chi ti sembra cattivo! ('''Mangiafuoco''')
*Non lo riconosci? È la causa di tutte le nostre disgrazie. ('''Volpe''') {{NDR|a Gatto, a proposito di Pinocchio}}
*Ma lascialo perdere, si crede ricco perché ha un vestito di stracci, anziché di carta. ('''Gatto''') {{NDR|a Volpe, a proposito di Pinocchio}}
*Non lo sai che gli impiccati prima di morire aprono la bocca ? ('''Gatto''')
*Fatina, aiuto! Perché il mio naso s'è allungato? Io non ho detto una bugia, ho detto la verità! {{NDR|il suo naso si allunga rompendo la finestra}} Va bene, va bene, dirò tutta la verità. ('''Pinocchio''')
*{{NDR|Dopo aver inseguito Pinocchio tutta la notte per derubarlo, scoprono che aveva nascosto le monete dietro un sasso prima dell'inseguimento}} Le avevi nascoste lì!? Chissà quanto male ci saranno rimasti gli assassini!! Con un palmo di naso! ('''Volpe''')
*Chi ruba l'uva è capacissimo di rubare anche i polli! ('''Padrone di Melampo''')
 
==Dialoghi==
*'''Grillo parlante''': Pinocchio? Pinocchio! Pinocchio, Pinocchio!<br>'''Pinocchio''': Chi mi chiama?<br>'''Grillo parlante''': Sono io! Hai fame, vero? Se Geppetto fosse lì saprebbe come sfamarti, ma purtroppo è in carcere per colpa tua...<br>'''Pinocchio''': Chi sei? Che cosa vuoi?<br>'''Grillo parlante''': Sono un grillo, e abito in questa casa da più di cento anni.<br>'''Pinocchio''': Adesso vattene! E casa mia! E io ci faccio quello che mi pare!<br>'''Grillo parlante''': Io non me ne andrò di qui senza prima averti detto una grande verità: guai a quei ragazzi che fanno soffrire i loro genitori, prima o poi dovranno pentirsene amaramente.<br>'''Pinocchio''': Parla pure, Grillo, tanto appena fa giorno io me ne vó. {{NDR|il Grillo ridacchia}} Perché ridi?<br>'''Grillo parlante''': Povero grullarello, ma non sai che facendo così diventerai un grandissimo somaro? Ricordati cosa hai promesso alla Fata.<br>'''Pinocchio''': Chetati, Grillaccio del malaugurio!!!<br>'''Grillo parlante''': Per tua regola, tutti quelli che si comportano come te finiscono presto o tardi in prigione o all'ospedale.<br>'''Pinocchio''': T'ho detto basta, grillaccio! Chetati!<br>'''Grillo parlante''': Ah, povero Pinocchio, mi fai proprio compassione!<br>'''Pinocchio''': Perché ti faccio compassione?<br>'''Grillo parlante''': Perché sei un burattino, e quel che è peggio, hai la testa di legno!<br>'''Pinocchio''': Per tua regola, io non sono più un burattino di legno, sono un bimbetto, in carne ed ossa! Guarda! {{NDR|fa la linguaccia al Grillo}}<br>'''Grillo parlante''': Sei un burattino ridicolo e presuntuoso!<br>'''Pinocchio''': Ora sì che m'hai stufato! {{NDR|tira un martello al Grillo, rompendo anche un ritratto della moglie di Geppetto appeso al muro}} Ora non parli più, eh, grillaccio? {{NDR|si accorge del fumo}} Aiuto! Aiuto, i miei piedi! Fatina mia, aiuto! I miei piedi!! Sono di legno, bruciano! {{NDR|Pinocchio è tornato burattino con i piedi bruciati. Piangendo, si rivolge al ritratto della Fata}} Cattiva...
*'''Mangiafoco''': {{NDR|a Gatto e Volpe che stanno accendendo un fuoco}} Buoni a nulla. Andate e pigliatemi quel burattino che m'è saltato oggi sul palco e facciamola finita. Dev'esser fatto di buon legno stagionato, ci farà una bella fiammata. <br>'''Gatto''': É con questo che vuole cuocere il suo montone? {{NDR|Pinocchio è tornato di carne e ossa}}<br>'''Mangiafoco''': Eh ? Cos'è quella roba ?<br>[...]<br>'''Gatto''': Nella gabbia della scimmia abbiamo trovato questo.<br>'''Mangiafoco''': VOGLIO QUEL BURATTINO CHE MI È SALTATO SUL PALCOSCENICO ROVINANDOMI LO SPETTACOLO!<br>'''Gatto''': Ma non c'era.<br>'''Volpe''': Veramente un burattino che balza da solo sul palcoscenico è una cosa pittosto insolita.<br>'''Gatto''': Avrà avuto le traveggole, Signor Mangiafoco.<br>'''Mangiafoco''': L'avreste visto anche voi se foste rimasti ai vostri posti, INVECE CHE ANDARE A SPASSO! Mo' vó a prenderlo!<br>'''Volpe''': Ma sì... faccia pure!<br>'''Pinocchio''': Ehi, signore? Il burattino che cerca...<br>'''Mangiafoco''': Vattene via! Non mi sono mai piaciuti i bambini! {{NDR|Sale sul carro ma non trova nulla}}<br>'''Pinocchio''': ...sono io. Signore ha capito? Signore?<br>'''Mangiafoco''': Dove me lo avete nascosto il burattino!?<br>'''Volpe''': Senta, Signor Mangiafoco: se lei ha le traveggole non possiamo farci niente!<br>'''Gatto''': Calma, sta calmo.<br>'''Volpe''': E le dirò, che noi ci siamo stufati da un pezzo.<br>'''Gatto''': No, io no.<br>'''Volpe''': Ha sentito!?! Ce. Ne. An-dia-mo!<br>'''Gatto''': I-o res-to. {{NDR|Mangiafoco si arma di spingardina}} GUARDA! FA SUL SERIO! {{NDR|Gatto e Volpe fuggono}}<br>'''Mangiafoco''': Se vi ammazzo sarà solo un'opera buona. {{NDR|spara due colpi}} Peccato: li ho mancati. {{NDR|Agli altri membri della Compagnia}} Se c'è qualche altro loro complice, farà la stessa fine! Aspetta un attimo... Voi due: andate a riprendere i miei costumi da quei manigoldi!
 
*'''Mangiafoco''': {{NDR|a Gatto e Volpe che stanno accendendo un fuoco}} Buoni a nulla. Andate e pigliatemi quel burattino che m'è saltato oggi sul palco e facciamola finita. Dev'esser fatto di buon legno stagionato, ci farà una bella fiammata. <br>'''Gatto''': ÉÈ con questo che vuole cuocere il suo montone? {{NDR|Pinocchio è tornato di carne e ossa}}<br>'''Mangiafoco''': Eh ? Cos'è quella roba ?<br>[...]<br>'''Gatto''': Nella gabbia della scimmia abbiamo trovato questo.<br>'''Mangiafoco''': VOGLIO QUEL BURATTINO CHE MI È SALTATO SUL PALCOSCENICO ROVINANDOMI LO SPETTACOLO!<br>'''Gatto''': Ma non c'era.<br>'''Volpe''': Veramente un burattino che balza da solo sul palcoscenico è una cosa pittosto insolita.<br>'''Gatto''': Avrà avuto le traveggole, Signor Mangiafoco.<br>'''Mangiafoco''': L'avreste visto anche voi se foste rimasti ai vostri posti, INVECE CHE ANDARE A SPASSO! Mo' vó a prenderlo!<br>'''Volpe''': Ma sì... faccia pure!<br>'''Pinocchio''': Ehi, signore? Il burattino che cerca...<br>'''Mangiafoco''': Vattene via! Non mi sono mai piaciuti i bambini! {{NDR|Sale sul carro ma non trova nulla}}<br>'''Pinocchio''': ...sono io. Signore ha capito? Signore?<br>'''Mangiafoco''': Dove me lo avete nascosto il burattino!?<br>'''Volpe''': Senta, Signor Mangiafoco: se lei ha le traveggole non possiamo farci niente!<br>'''Gatto''': Calma, sta calmo.<br>'''Volpe''': E le dirò, che noi ci siamo stufati da un pezzo.<br>'''Gatto''': No, io no.<br>'''Volpe''': Ha sentito!?! Ce. Ne. An-dia-mo!<br>'''Gatto''': I-o res-to. {{NDR|Mangiafoco si arma di spingardina}} GUARDA! FA SUL SERIO! {{NDR|Gatto e Volpe fuggono}}<br>'''Mangiafoco''': Se vi ammazzo sarà solo un'opera buona. {{NDR|spara due colpi}} Peccato: li ho mancati. {{NDR|Agli altri membri della Compagnia}} Se c'è qualche altro loro complice, farà la stessa fine! Aspetta un attimo... Voi due: andate a riprendere i miei costumi da quei manigoldi!
 
*'''Mangiafuoco''': Spiega a tuo padre che non avevo altro da metterti addosso. Non ho mai avuto bambini io, ho soltanto burattini! Che mestiere hai detto che fa, tu' babbo?<br>'''Pinocchio''': Il povero.<br>'''Mangiafuoco''': E quanto guadagna a fare il povero?<br>'''Pinocchio''': Guadagna tanto da non avere mai un centesimo in tasca!<br>'''Mangiafuoco''': Uh... come fa a campare?<br>'''Pinocchio''': Per comprarmi l'abbecedario ha venduto la su' casacca che tra toppi e rammendi era tutta una piaga. Hai capito? {{NDR|Mangiafuoco starnutisce, commosso}}<br>'''Mangiafuoco''': Di' a tu' padre, quando lo vedrai domani, che se vuole lavorare con me, gli fo fare fortuna nelle lontane Americhe, parola mia! {{NDR|tira fuori gli zecchini d'oro}} Ehi... dagli queste da parte mia, così capisce che dico sul serio.<br>'''Pinocchio''': Cosa sono?<br>'''Mangiafuoco''': Cinque monete d'oro.<br>'''Pinocchio''': Sono tante?<br>'''Mangiafuoco''': Non son tante, ma nemmeno poche.<br>'''Pinocchio''': Vorrei comprare al mio babbo una casacca d'oro e d'argento con i bottoni di brillanti!<br>'''Mangiafuoco''': Allora credo che siano poche...
 
*'''Pinocchio''': Chi sono quei due tipacci? Voglio il mio babbo, il mio babbino!<br>'''Fata Turchina''': Non facciamo scene! Se tu volevi veramente tanto bene al tuo babbo, a quest'ora saresti con lui! Invece chissà dov'è! Se pure non è già morto di crepacuore per colpa tua!! {{NDR|Pinocchio scoppia a piangere}}<br>'''2º dottore''': Quando il morto piange è segno inconfondibile che è in via di guarigione!<br>'''1º dottore''': Mi dispiace di contraddire il mio illustre collega, ma per me quando il morto piange è segno che gli dispiace di morire.<br>'''Fata Turchina''': Illustri professori, io esigo da loro una risposta precisa! Che cosa devo fare? Lasciarlo burattino o farlo diventare bambino? Mettendomi così al rischio di nuocere al povero Geppetto invece di consolare la sua triste esistenza? <br>'''1º dottore''': Conoscendo il burattino...<br>'''2º dottore''' {{NDR|interrompendolo}}: Non vi è dubbio che un burattino, per quanto cattivo d'animo, ha meno capacità di nuocere di un bambino... di un bambino fallimenticativo o meno cattivo. Non vedo quindi perché dovremmo ridargli quella libertà di azione che gli è stata oculatamente tolta. Dico... oculatamente, tolta. Conclusione: resti burattino!<br>'''1º dottore''': NO!! E poi no! E poi no! Troppo comodo! Lasciarlo burattino sarebbe come richiudere la sua anima malvagia dentro una corazza che lo protegge, che lo difende! Mi spiegherò meglio: come si piegano all'ubbidienza i bambini disubbidienti? Con le botte! Come si fanno studiare i bambini svogliati? Con le botte! Ora, provatevi ad infliggere a costui una reprimenda corporale! {{NDR|batte il palmo di Pinocchio, facendosi male}} Ahi! La punizione, quella punizione che avrebbe meritato poc'anzi allorché volle impadronirsi dello zucchero, a chi provoca dolore? A me! Non certo a lui! Lo scappellotto... quel santo scappellotto di mio padre senza il quale non sarei quello che sono...! Quel provvidenziale scappellotto, fondamento indispensabile dell'insegnamento della scienza a questi somari! {{NDR|colpisce Pinocchio in testa}} Ahi! DEVE RIDIVENTARE BAMBINO! Per provare il dolore della punizione, lui! Lui! Il bambino, per il suo bene, deve apprendere dagli adulti che ne sanno più di lui e che lo hanno messo al mondo! Deve assoggettarsi con le buone o se necessario con le cattive! Conclusione: se il bambino non si piega, lo si spezzi! Ovvero come dicono i latini: "''Quod non flecto, frango''"!!!<br>'''2º dottore''': Per carità! Mi dispiace ma deve restare burattino!
 
*'''Fata Turchina''': Vogliamo ragionare tra di noi? Tu sei buono, lo so, ma sei debole. Ti fai traviare dalle cattive compagnie. E ora raccontami sinceramente tutto ciò che ti è successo. Perché non sei tornato subito dal tuo babbo quando Mangiafuoco ti ha dato gli zecchini? E quanti zecchini ti ha dato Mangiafuoco...?<br>'''Pinocchio''': Quattro, li volevo portare al mio babbo, ma poi ho incontrato gli assassini...<br>'''Fata Turchina''': Ah sì? Hai incontrato gli assassini proprio mentre tornavi dal tuo babbo?<br>'''Pinocchio''': Sì, te l'ho detto, quando andavo a casa del mio babbo. {{NDR|il naso si allunga}} Aiuto, fatina mia! Guarda il mi' naso, che gli succede?! <br>'''Fata Turchina''': Caro Pinocchio, ci sono due specie di bugie: quelle che hanno le gambe corte e quelle che hanno il naso lungo. E le tue, per l'appunto, sono di quelle che hanno il naso lungo.<br>'''Pinocchio''': Sì, ho detto una bugia, Mangiafuoco mi ha dato cinque monete, una l'ho spesa per la carità... {{NDR|il naso cresce di più}} Fatina mia, guarda il mio naso, sembra un bastone! Perché si è allungato ancora? Io non ho detto una bugia, ho detto la verità! {{NDR|il naso si allunga rompendo una finestra, la Fata ride}} Aiuto!! Ti dirò la verità, va bene, non ho fatto la carità! Ho pagato la cena al Gatto e la Volpe!<br>'''Fata Turchina''': So tutto!<br>'''Pinocchio''': E allora perché mi fa' tante domande?! Per farmi di' le bugie? Sei cattiva!<br>'''Fata Turchina''': Pinocchio! Cosa dici? Per tua norma io sono fata, e le fate, come sanno tutti, non sono mai cattive.<br>'''Pinocchio''': Non posso nemmeno strapparmi i capelli dalla testa perché sono di legno! Tu non sei una fata, sei una strega! {{NDR|la Fata si offende}}<br>'''Lumaca''': Ora vado a prendere un bastone... e si dà una bella lezione a questa birba matricolata!<br>'''Fata Turchina''': No, lasciaci soli... È stato un duro colpo, ma passerà. Il bimbo è stato fuorviato dalle cattive compagnie.<br>'''Pinocchio''': Sbrigati!<br>'''Fata Turchina''': Non aver paura. Vuoi bene alla fatina che ti ha fatto diventare bambino?<br>'''Pinocchio''': Tanto, ma ora sono burattino e se vuoi che ti voglia bene fammi tornare subito bambino!<br>'''Fata Turchina''': Certo.<br>'''Pinocchio''': E scorciami il naso!<br>'''Fata Turchina''': Sicuro! Ma sappi una volta per sempre che tutto quello che faccio è a fin di bene.<br>'''Pinocchio''': Anche il naso lungo?<br>'''Fata Turchina''': Anche quello, così impari che non si devono dire bugie.<br>'''Pinocchio''': Come ti voglio bene, fatina mia... E come sei buona...<br>'''Fata Turchina''': Sei te che devi diventare buono.<br>'''Pinocchio''': Farò tutto quello che mi dirai.<br>'''Fata Turchina''': Va bene, resterai con me per qualche tempo, e se diventerai veramente buono, farò venire Geppetto e ti restituirò a lui!<br>'''Pinocchio''': Davvero? Uuuh, che bella notizia che mi dai! Ma adesso fammi tornare subito bambino perché Geppetto non mi deve veder così! {{NDR|la Fata suona un campanello}} E ora cosa succede?<br>'''Fata Turchina''': Sono i miei amici uccellini che ti beccheranno il naso, così si accorcerà e tu tornerai come prima.<br>'''Pinocchio''': Ma io non voglio restare burattino neanche col naso corto!<br>'''Fata Turchina''': Abbi pazienza e vedrai!
 
==[[Explicit]]==
{{explicit serie televisive}}
{{NDR|Geppetto, Pinocchio sono fuggiti dal PesceCanePesce-Cane in groppa al Tonno}}<br>'''Tonno''': Comincio ad essere un po stanco. L'acqua si fa bassa, tra poco vi lascio. {{NDR|all'orizzonte si profila la costa toscana, Geppetto e Pinocchio vengono lasciati a riva}}<br>'''Geppetto''': Grazie signor Tonno! Grazie tante!<br>'''Pinocchio''': Grazie.<br>'''Geppetto''': Grazie per averci salvato! Arrivederci.<br>'''Pinocchio''': Vieni? Andiamo!<br>'''Geppetto''': Eh?<br>'''Pinocchio''': Ho fame.<br>'''Geppetto''': Ecco là, ci risiamo.<br>'''Pinocchio''': Guarda! Laggiù! C'è una casa! Ci daranno qualcosa da mangiare! Corri!<br>'''Geppetto''': Ci danno da mangiare? Eh, speriamo.<br>'''Pinocchio''': Corri!<br>'''Geppetto''': Piano! Piano, non ce la faccio! Sono stanco, io!<br>'''Pinocchio''': Non aver paura babbino, ormai ci sono io!
==Canzoni==
===Canzone di Pinocchio===
Utente anonimo