Differenze tra le versioni di "The Imitation Game"

Nessun cambiamento nella dimensione ,  2 anni fa
nessun oggetto della modifica
*'''Alan Turing''': È difficile mentire a qualcuno se lui si aspetta che tu menta. [...] Se qualcuno aspetta una menzogna non puoi dirgliene una. [...] Il nostro convoglio a un tratto vira dalla sua rotta, uno squadrone di bombardieri plana e mira miracolosamente sulle coordinate degli U-Boot. Cosa penseranno i tedeschi?<br>'''Hugh Alexander''': I tedeschi capiranno che noi abbiamo decifrato Enigma.<br>'''Joan Clarke''': Entro mezzogiorno interromperanno le trasmissioni radio e in pochi giorni cambieranno le impostazioni di Enigma.<br>'''Alan Turing''': Due anni di lavoro, tutto quello che abbiamo fatto, non sarà valso a niente.<br>'''John Cairncross''': Ci sono cinquecento civili in quel convoglio: donne, bambini, e noi li lasciamo morire.<br>'''Alan Turing''': Il nostro compito non è salvare un solo convoglio passeggeri, è vincere la guerra.<br>'''Hugh Alexander''': Il compito era decifrare Enigma.<br>'''Alan Turing''': E l'abbiamo fatto. Ora viene il difficile: mantenere il segreto.
 
*'''Peter Hilton''': Non sei Dio. Non decidi tu chi vive e vi muore.<br>'''Alan Turing''': Sì, invece.<br>'''Peter Hilton''': Perché?<br>'''Alan Turing''': Perché nessun' altro può farlo.
 
*'''Alan Turing''': Io non sono una spia, sono solo un matematico.<br>'''Stewart Menzies''': Conosco tante spie, Alan. Lei possiede più segreti del migliore di loro.
Utente anonimo