Differenze tra le versioni di "Xavier de Maistre"

*Si tratta probabilmente del primo esperimento, consapevole e compiuto, di mettere in relazione le passioni, le riflessioni e i ricordi personali a un luogo fisico, circoscritto dal perimetro delle pareti della stanza della propria quotidianità, vera anticipazione della letteratura dell'''intérieur'' di cui l'Ottocento sarà generoso elargitore. (Tomás Maldonado)<ref>''Un nuovo modo di viaggiare nel mondo'', in ''Memoria e conoscenza'', Feltrinelli, 2005.</ref>
*Il titolo non si riferisce soltanto all'opera di [[Laurence Sterne]], ''A Sentimental Journey through France and Italy'' (1768), ma anche al primo viaggio di circumnavigazione intorno al mondo effettuato da [[James Cook]], assieme a Joseph Banks e Daniel Solander, tra il 1768 e il 1771. [...] Tutto il ''Voyage'' è ricco non solo di citazioni concernenti scienziati o filosofi naturali (come quelle relative agli «immortali» Newton e Spallanzani, a Harvey, oppure ai torinesi Beccaria e Cigna), ma anche di passi che rivelano una indubbia conoscenza dei dibattiti scientifici dell'epoca. (Marco Ciardi)<ref>''Reazioni tricolori'', FrancoAngeli, 2010, pp. 64-5.</ref>
*Se si considera che l'opera è stata scritta mentre infuriava la Rivoluzione francese e la stessa terra natale dell'autore veniva travolta dagli eventi, si può caricare di drammaticità la situazione narrata: la stanza come esilio e al contempo riparo dalla violenza della Storia; alla vena malinconica che scorre tra i capitoli si possono, anche in virtù di tale chiave storica, attribuire già i colori accesi del Romanticismo. Il ''Voyage'' resta però, in profondità, un'operina settecentesca. [...] Maistre opera con una levità sentimentale, una sprezzatura parodica, una delicatezza divertita che solo incidentalmente lasciano rinvenire accenti intensamente personali e ascrivibili a un sentire già preromantico. Anche quando ciò succede, del resto, si ha come l'impressione di una neutralizzazione entro un orizzonte ancora distante da tale sentire. (Andrea Bedeschi)<ref>''Xavier de Maistre'', in ''Moralisti francesi'', Rizzoli, 2008.</ref>
 
== ''Spedizione notturna intorno alla mia camera'' ==
Utente anonimo