Differenze tra le versioni di "Solitudine"

m
ordine alfab.
m (ordine alfab.)
*Prega perché la tua solitudine sia di sprone a trovare qualcosa per cui vivere, abbastanza grande per cui morire. ([[Dag Hammarskjöld]])
*Quando non vorrai essere solo, va in compagnia di te stesso. ([[Carlo Maria Franzero]])
*Quando si evita a ogni costo di ritrovarsi soli, si rinuncia all’opportunitàall'opportunità di provare la solitudine: quel sublime stato in cui è possibile raccogliere le proprie idee, meditare, riflettere, creare e, in ultima analisi, dare senso e sostanza alla comunicazione. Certo, chi non ne ha mai gustato il sapore non saprà mai ciò che ha perso, ha lasciato indietro, a cosa ha rinunciato. ([[Zygmunt Bauman]])
*Quello strano senso di tristezza e la necessità di stringere forte qualcuno e di poterlo fare per una notte intera, senza volerlo mai lasciare: è questa quella che normalmente si chiama solitudine, no? (''[[Boys Be]]'')
*Se decideste di spegnere la televisione e iniziaste a sfogliare dei saggi, vi accorgereste che l'unico grande tema del XX secolo è stata la solitudine e l'[[alienazione]]. ([[Patch Adams]])
*Vivo in quella solitudine che è dolorosa in gioventù, ma deliziosa negli anni della maturità. ([[Albert Einstein]])
*Volontà di Dio è la vittoria sulle solitudini. ([[Ermes Ronchi]])
*Quando si evita a ogni costo di ritrovarsi soli, si rinuncia all’opportunità di provare la solitudine: quel sublime stato in cui è possibile raccogliere le proprie idee, meditare, riflettere, creare e, in ultima analisi, dare senso e sostanza alla comunicazione. Certo, chi non ne ha mai gustato il sapore non saprà mai ciò che ha perso, ha lasciato indietro, a cosa ha rinunciato. ([[Zygmunt Bauman]])
 
===''[[Ai confini della realtà (serie televisiva 1959)|Ai confini della realtà]]''===