Differenze tra le versioni di "Caitlin Moran"

1 904 byte aggiunti ,  3 anni fa
piccolo ampliamento (ancora in progress)
(ampliamento (ancora in progress))
(piccolo ampliamento (ancora in progress))
* La lingua ci dice esattamente ciò che pensiamo della donna senza legami: sta tutto nella differenza tra «scapoli» e «zitelle». Gli scapoli hanno un'intera vita davanti per potersi divertire, mentre le zitelle devono giocarsi tutto e subito. La domanda di mercato indica il valore di una donna: se sei single significa che non ti vuole nessuno e quindi, se questo stato di cose si protrae nel tempo, diventi meno desiderabile. Considerata l'importanza che viene attribuita ai legami, c'è poco da stupirsi che le donne siano ossessionate dall'idea dell'amore e delle relazioni sentimentali. (p. 147)
* All'epoca delle nostre prime relazioni sentimentali, io e le mie amiche sperimentiamo l'esistenza di un paradosso spossante: in amore nulla è come sembra. Infatti la situazione-tipo prevede un uomo follemente innamorato disposto a trascorrere il resto della vita con voi, il quale però ve lo farà capire in maniera così sottile che solo se siete talentuose e determinate potrete intuirne gli intenti. È un rompicapo in stile ''Codice da Vinci'': se un uomo vi porta fuori a cena, vi tromba e poi non vi chiama più per due settimane, sta cercando di mettervi alla prova chiedendovi di risolvere un enigma che voi, grazie a un po' di algebra, ad antichi papiri e ore di lagna telefonica con le amiche, riuscirete a decifrare per portarvi a casa il premio finale: il matrimonio. (p. 151)
* Sto parlando di Courtney a tutti, sono diventata di una noia mortale. Mi sembra che la nostra relazione sia un gigantesco puzzle, un enorme quiz esistenziale ed emotivo che riuscirò a risolvere con la giusta dedizione al fine di trovare il risultato: l'amore vero. In fondo abbiamo tutti gli ingredienti per essere una coppia perfetta: lui è un uomo, io una donna e viviamo nella stessa casa. Tutte le altre cose (compatibilità, cortesia, tenerezza, il reciproco desiderio di non volersi uccidere a vicenda) sono minuzie che posso tranquillamente mettere a punto riflettendoci sopra. (p. 153)
* Il problema è che sono io il problema. Courtney è infelice e lo so, lo sento. Quando finalmente riuscirò a trovare il modo di renderlo felice tutto andrà a posto. È come se lui si fosse rotto e io dovessi aggiustarlo: solo allora inizierà la fase positiva della nostra relazione. Questa è la fregatura iniziale dell'amore, quella in cui tocca a me spacchettare le cose brutte per farlo diventare finalmente ciò che lui è realmente. In segreto mi ama e la mia caparbietà riuscirà a dimostrarlo. Se la cosa non funziona è soltanto perché io non ci ho provato abbastanza. (p. 154)
* Le persone che ci circondano sono degli specchi, ragiono osservando il cane che sguazza nel lago. Ti vedi riflesso negli occhi degli altri. Se lo specchio è veritiero e liscio, riesci a vedere il vero te stesso: ecco il modo in cui impari a conoscerti. Si può essere una persona diversa osservando persone diverse, ma ciò di cui hai bisogno per conoscerti meglio è un feedback. Se però lo [[specchio]] è rotto, o incrinato, o deforme (e nel frattempo faccio un altro tiro), il riflesso che vedo non sarà quello giusto ma io penserò di essere ''quel'' riflesso. (p. 157)
* Sono convinta che si possa giudicare se un posto è culturalmente sano per le donne quando i gay iniziano a frequentarlo. (p. 175)
 
 
2 615

contributi