Differenze tra le versioni di "Jean Noel Schifano"

+ citazioni.
(ortografia)
(+ citazioni.)
 
''[http://napoli.repubblica.it/cronaca/2016/02/02/news/jean_noel_schifano_quando_sono_arrivato_a_napoli_dovevo_passarci_una_notte_ci_sono_rimasto_dieci_anni_una_ricchezza_enorm-132547674/ Jean Noel Schifano: "Quando sono arrivato a Napoli dovevo passarci una notte. Ci sono rimasto dieci anni: una ricchezza enorme"]'', ''Repubblica.it'', 2 febbraio 2016.</ref>
*Vogliono neronizzare Napoli e tutta la Campania con la monnezza. Odiano Napoli per la sua trimillenaria intelligenza, per la sua civiltà. Così la sfruttano, come l'hanno sfruttata in questi 150 anni di Unità. (dall'intervista a ''Il Mattino'', 5 novembre 2010)
 
===In ''Napoli. Voci per una città''===
*Un altro simbolo che riconosco in Napoli è l'uovo. L'uovo primordiale si vive a Napoli. Una forma indistinta in cui l'uomo non si distingue dal ventre materno. Lo stesso sangue di [[San Gennaro|S. Gennaro]] che si scioglie ogni sei mesi, fa pensare al sangue femminile: sono ciò che ho chiamato i semestrui di San Gennaro. La civiltà napoletana è un uovo da cui tutti si possono nutrire. (p. 48)
*[...] Napoli ha la particolarità di essere tollerante ed accogliente. Napoli fa delle altre culture del mondo la propria cultura. Fagocita, digerisce e ricrea a partire dalle altre culture. Più si dà a Napoli, più Napoli dà al mondo. (p. 49)
*In tutti i sensi, credo che la civiltà napoletana sia indispensabile all'uomo moderno. Non si può essere moderni senza avere in gran parte una sensibilità napoletana. (p. 52)
*Per sensibilità e cultura sono di tutto cuore napoletano. Ho imparato a vivere a Napoli, ho imparato a scrivere a Napoli. (p. 52)
*Più Napoli sarà Napoli, più sarà universale. (p. 53)
 
==Note==
<references />
 
==Bibliografia==
*''Napoli. Voci per una città, {{small|G. Alisio R., Boardman, V. Caprara, M. De Cunzo, N. Loy, G. Marotta, D. Orlacchio, G. Raimondi, A. Romano, G. Salvatores, J. N. Schifano, N. Spinosa}}'', a cura di Enzo Marzano e Antonella Ciancio, Adriano Gallina Editore, Napoli, stampa 1994.</ref>
 
==Altri progetti==