Differenze tra le versioni di "Kurisu Makise"

Nessun cambiamento nella dimensione ,  2 anni fa
nessun oggetto della modifica
(se non è abbastanza definita, come relazione, per essere indicata nell'infobox)
*Si tratta di [[ricordo|ricordi]] che vanno susseguendosi da trenta milioni di anni. In questo fluire che non conosce soste né inversioni di rotta o cambiamenti, i sentimenti dell'uomo sono ricordi che valicano i tempi. I pensieri dell'umanità sono ricordi giunti ai cancelli del destino.
*La me stessa di un tempo non riusciva ad ammettere né la macchina del tempo né il cambiamento del passato. Questo perché non avevo nulla da voler proteggere. Ma forse ho trovato qualcosa, finalmente. Non gli ho ancora confidato nulla {{NDR|a [[Rintarō Okabe|Okarin]]}} dei miei sentimenti. Tutte le volte che ci siamo incontrati, non ho fatto altro che mostrarmi altezzosa, litigare per stupidaggini, senza mai comunicare ciò che avrei voluto dirgli. Sono sempre stata così fin da piccola, ho sempre pensato che sarei riuscita a fare tutto da sola, costruendomi così un muro tutt'intorno, ripetendo di non aver bisogno di aiuto da nessuno. Che bambina antipatica... ci credo che [[Nakabachi|mio padre]] non mi sopporta.
*[[Rintarō Okabe|Kyōma Hōōin]]... lo conosci? [...] È uno scienziato, ma non è un semplice scienziato. È uno scienziato pazzo, e alla massima potenza anche. In effetti si comporta in maniera assurda, e tutti gli altri lo hanno sempre trattato da stupido. Nessuno aveva mai creduto alle sue parole o alle sue ricerche o a quello che aveva inventato, ma lui riusciva ad osservare cose che nessun' altro era in grado di vedere, era l'unico a vederle. Ha continuato a combattere per difendere l'universo ad ogni costo, e poi, alla fine, ha salvato tutte le persone a cui lui teneva. Però, non c'è nessuno che sia a conoscenza di questo. Per tutti è sempre rimasto lo scienziato pazzo, quindi il mondo intero ha continuato a trattarlo da stupido.
 
== Citazioni su Kurisu Makise ==
Utente anonimo