John A. McDougall: differenze tra le versioni

m
nessun oggetto della modifica
Nessun oggetto della modifica
mNessun oggetto della modifica
 
*Il dolore e la sofferenza inflitti ai bambini con la [[cucina statunitense|dieta americana]] sono così brutali che, se i genitori la imponessero a suon di ceffoni, verrebbero messi in prigione.<ref>Da ''Vegan Diet Damages Baby's Brain-Sensationalism!'', ''VegNews'', marzo-aprile 2003, p. 10; citato in Tuttle, p. 76.</ref>
*L'analisi delle loro ossa […] ha mostrato che i guerrieri più feroci del mondo seguivano una dieta essenzialmente [[Veganismo|vegana]]. Nei racconti del tempo, a volte ci si riferiva ai gladiatori come ''hordearii'', o uomini d'[[orzo]], poiché questo cereale forniva la maggior parte dei nutrienti che garantiva a muscoli e ossa, incredibilmente forti, la potenza e la resistenza per competere nel principale sport per la vita o la morte.<ref name="Starch">Da ''La Starch Solution'', traduzione di Maria Silvia La Luce, Edizioni Sonda, Casale Monferrato, 2017, [https://www.macrolibrarsi.it/speciali/la-dieta-tradizionale-dei-popoli-estratto-da-la-starch-solution.php cap. I].</ref>
*Noi umani siamo fatti per stare bene grazie agli [[Amido|amidi]]. Più riso, mais, patate, patate dolci e fagioli mangiamo, più in forma, energici e in salute diventiamo.<br>Amido? Davvero? Non serve per le camicie? Sì, ma è anche la chiave per una dieta ottimale e per saziarsi. Ne sentiamo tante sui [[Glucidi|carboidrati]], se vadano mangiati o no, ma non sentiamo parlare abbastanza del tipo di carboidrato più prezioso, l'amido.<ref name="Starch" />
*Non è una coincidenza che la stessa dieta che aiuta a prevenire e a curare il [[diabete]] provochi anche una rapida perdita di peso, abbassi il colesterolo e i trigliceridi, ripulisca le arterie e riporti il corpo a funzionare ottimamente. Tuttavia, a prescindere da quante volte la ricerca sembri dimostrare la stessa cosa, è improbabile che la tendenza cambi, per via degli incentivi economici che il sistema sanitario riceve da una condizione continua di malattia e da terapie lucrative.<ref>Da ''Diet and Diabetes: The Meat of the Matter'', ''EarthSave Magazine'', novembre 2002, p. 22; citato in Tuttle, p. 94.</ref>