Differenze tra le versioni di "Gotham (prima stagione)"

nessun oggetto della modifica
*'''Gordon''': Tre appuntamenti e non ho mai visto il tuo appartamento. <br> '''Leslie''': A quale parte del mio appartamento sei interessato? <br> '''Gordon''': Ah, non lo so, la cucina? <br> '''Leslie''': Piccola. <br> '''Gordon''': Soggiorno? <br> '''Leslie''': Buio.<br> '''Gordon''': Camera da letto? <br> '''Leslie''': Ti piacerebbe molto quella!
 
*'''Oswald''' {{NDR|a Nygma, che lo stava seguendo da un po'}}: Posso esserti utile? <br> '''Nygma''': Non credo proprio. Lei si? <br> '''Oswald''' {{NDR|sorridendo}}: Che cosa vuoi? <br> '''Nygma''': Ciò che voglio il povero ce l'ha, al ricco non serve e se lo mangi muori. <br> '''Oswald''': Questo è... si, una specie di quiz? <br> '''Nygma''': Ama gli [[Indovinelli dalle serie televisive|enigmi]]? <br> '''Oswald''': No!. <br> '''Nygma''': Quindi si arrende? <br> '''Oswald''' {{NDR|facendo un sorriso forzato}}: Amico, se... {{NDR|Nygma lo interrompe}}<br> '''Nygma''': Niente, la risposta è niente! Il povero ce l'ha, al ricco non serve, e se... {{NDR|Oswald lo interrompe}}<br/>'''Oswald''': Chi sei tu?<br/>'''Nygma''': Edward... Nygma. Io invece so chi è lei!.<br/>'''Oswald''': Allora saprai che mi stai troppo vicino. {{NDR|Nygma fa un passo indietro e Oswald si volta}}<br/>'''Nygma''': Sa che il pinguino imperatore tiene l'uovo al caldo in equilibrio tra le zampe? {{NDR|Oswald si gira fissandolo}} Non è carino?<br/>'''Oswald''': È stato un piacere. Sparisci adesso!.<br/>'''Nygma''': Certo!. {{NDR|si allontana}}
*Non dovresti trattarmi così; un giorno avrai bisogno del mio aiuto. Verrai da me. E camminare con un amico di notte... è meglio che farlo di giorno da solo. ('''Oswald Cobblepot''')
*'''Gerald Crane''': Fermati Johnny, aspetta! Fermati! Abbiamo iniziato il protocollo! Va completato, o le conseguenze per te sarebbero disastrose!<br/>'''Johnatan''': No, io non posso farlo di nuovo!<br/>'''Gerald Crane''': Rifletti Johnny, non avrai più paura!.<br/>'''Johnatan''': Ma io... ma io non ho paura come te!.<br/>'''Gerald Crane''': Tutti abbiamo paura!. Ogni donna e uomo del pianeta!. Siamo tutti lì, sull'orlo dell'abisso, paralizzati dalla paura!.
*'''Falcone''': Che ne dici di un buon sigaro? Ho il preferito da Castro che devi assolutamente provare!.<br/>'''Maroni''': Carmine parliamo francamente: perché tutto questo? Sì, Pinguino è una macchina da soldi; ma se continui a lisciarmi il pelo non è solo per questo. Che c'è sotto?<br/>'''Falcone''': Sei intelligente. Mi piace avere intorno gente intelligente che sa qual è il proprio posto nella vita.<br/>'''Maroni''': È;Eh, non ci piove!.<br/>'''Falcone''': Intelligente quanto basta per sapere che un piccolo uomo come lui non sarà mai il boss.<br/>'''Maroni''': E questo è vero!. Quindi io ti do una risorsa di prima scelta e... in cambio tu mi offri un buon sigaro!. <br/>'''Falcone''': È ovvio che la mia gratitudine sarà più sostanziale!.<br/>'''Maroni''': Non è una questione di soldi; è una cosa personale!.<br/>'''Falcone''': Mi rendo conto. Conosci il giudice Cabble Stan Lee Tubble?<br/>'''Maroni''': Certo: il peggiore figlio di madre puttana del tribunale!.<br/>'''Falcone''': Sì... rigoroso e integerrimo. Potente anche...<br/>'''Maroni''': Ha fatto condannare degli amici miei!. Tu portami la sua testa... e, diciamo, duecento testoni... e l'accordo è fatto.<br/>'''Falcone''': Ho qualcosa di meglio della sua testa. {{NDR|lo porta davanti a una finestra-specchio dietro il quale c'è una stanza con il giudice Tubble, una donna e il corpo di un uomo}}<br/>'''Maroni''': Per la vita di mia madre! Il giudice Tubble... <br/>'''Falcone''': Andava a letto con quel giovane. L'ho fatto drogare e portare qui!.<br/>'''Maroni''': Vero!<br/>'''Falcone''': Ora è tutto tuo!.<br/>'''Maroni''': Mio?<br/>'''Falcone''': Ce lo divideremo. È ovvio, ma… in spirito è tuo.<br/>'''Scagnozza''': Un sorriso per la telecamera!<br/>'''Maroni''': Troppo bello!
*Stai zitta, Baby: parli troppo e mi fai diventare matto. ('''Mace''') {{NDR|[[ultime parole dalle serie televisive|ultime parole]]}}
 
*'''Gordon''': Le mani in alto o sparo! <br/>'''Gerald Crane'''{{NDR|[[ultime parole dalle serie televisive|ultime parole]]}}: Credete che io abbia paura di voi? Che io abbia paura delle vostre pistole? Io non ho paura! {{NDR|Spara contro Bullock e Gordon e questi lo freddano}}
 
*'''Bruce''': Be', Alfred... possiamo anche restare se sei in grado!.<br/>'''Alfred''': Se sono in grado? Sappia che questo è il paradiso in confronto a certi posti in cui ho dormito. Del tè, scimmia apprensiva?
 
==Episodio 16, ''L'indovino cieco''==
*'''Gordon''' {{NDR|dopo la rissa scoppiata al circo dove si erano dati appuntamento}}: Ehi! Mi... dispiace per la serata.<br/>'''Leslie''': Stai scherzando? Meglio di assistere a una rissa dal vivo!.
*'''Essen''': Aspetta: un passo indietro. Tu hai fatto uscire quel rettile?<br/>'''Gordon''': Sì, capitano.<br/>'''Essen''': Per trovare il corpo?<br/>'''Gordon''': Sì, capitano. Il loro olfatto è molto sviluppato.<br/>'''Essen''': Be', ora lo so. E i due sospettati chi sono, un clown e un acrobata?<br/>'''Gordon''': Sì!.<br/>'''Bullock''': Eh, è un bel rebus!.
* '''Leslie''': Ci sono un mucchio di cose al mondo che non si spiegano razionalmente!.<br/>'''Gordon''': Gente che ama i balli popolari, per esempio, non vuol dire che i fantasmi esistono!.
*'''Gordon''': Allora, che cosa cerchiamo esattamente?<br/>'''Leslie''': Lo so, lo so, forse è solo una perdita di tempo, comunque grazie.<br/>'''Gordon''': Non c'è di che. Ma...purché non diventi la norma, ok? Non è posto per una donna.<br/>'''Leslie''': Ah!<br/>'''Gordon''': Che vuol dire "Ah!"?<br/>'''Leslie''': Sei un ipocrita. Dici che vuoi una donna forte con cui vuoi condividere questa folle vita che ti sei scelto, ma quando si viene al dunque la vuoi a casa a infornare biscotti!.<br/>'''Gordon''': Non necessariamente biscotti. Torte, tante torte!.<br/>'''Leslie''': Ah-ah!
*'''Gordon''': Sai perché sei qui?<br/>'''Jerome''': Ha scoperto chi ha ucciso mia madre?<br/>'''Gordon''': Hai ucciso tu tua madre.<br/>'''Jerome''' {{NDR|scioccato}}: Come?!<br/>'''Gordon''': L'hai uccisa in quel campo e ti sei pulito nella roulotte del signor Cicero. Ti ha detto lui di incidere quelle lettere sull'accetta e buttarla da quel ponte.<br/>'''Jerome''': Ma signore, questo... è assurdo e... e offensivo.<br/>'''Gordon''': Ma è la verità. Ma non so perché quest'uomo si sia adoperato per aiutarti. Forse perché è tuo padre.<br/>'''Jerome''': Non so di cosa sta parlando. Mio padre era ufficiale di marina.<br/>'''Gordon''': Mi sbaglio, signor Cicero?<br/>'''Cicero''': Sì.<br/>'''Jerome''': Era un capitano, si chiamava Sven Carlson. Deceduto in mare.<br/>'''Gordon''': Qual era il nome della nave?<br/>'''Jerome''': Ha lavorato su diversi mercantili.<br/>'''Gordon''': Quella che è affondata.<br/>'''Jerome''': ...Questo non lo so.<br/>'''Gordon''': Un esame del sangue proverà che ho ragione. Ci vorrà mezz'ora per avere i risultati. Giusto dottoressa Thompkins?<br/>'''Leslie''': Sì.<br/>'''Gordon''': Risparmiatevi l'ago.<br/>'''Cicero''': Io detesto gli aghi. Mi dispiace Jerome.<br/>'''Jerome''': Di che cosa stai parlando?<br/>'''Cicero''': Ha ragione. Io sono... tuo padre.<br/>'''Jerome''' {{NDR|disperato}}: No, non è vero!. Perché dici così?<br/>'''Cicero''': Devi aver sospettato la verità.<br/>'''Jerome''': Tu non sei mio padre, mia madre... non avrebbe mai...<br/>'''Cicero''': Tua madre era una donna abbietta!. Era spesso cattiva con me. Ma una volta si, una volta mi ha amato, a modo suo. E ha amato te, sopra ogni cosa, inventando la figura di un padre migliore. {{NDR|Jerome inizia a piangere, poi all'improvviso inizia a ridere e guarda Cicero con un sorriso sadico sulla faccia}} <br> '''Jerome''': Mia madre era una puttana senza cuore, non ha mai amato nessuno. E non avrebbe mai toccato un patetico vecchio raccapricciante come te!. <br> '''Cicero''': Tutti questi anni, credi che fossi gentile con te perché sono un brav'uomo? Se non fossi tuo padre, ti avrei aiutato come ho fatto dopo quello che hai fatto? <br> '''Jerome''': Mio padre. Hmmm... che mi venga un colpo!. Oh, è divertente! {{NDR|ride e mima l'atto di suonare una batteria facendo il suono che fanno alla fine di uno sketch comico}} A quanto pare la puttana ha voluto lasciarmi con un ultimo scherzo!. <br> '''Gordon''': Perché hai ucciso tua madre, Jerome? <br> '''Jerome''': Oh, sai come sono le madri... È che tirava troppo la corda. Mi sta bene mamma, fa la puttana, la puttana alcolizzata se vuoi, ma la puttana alcolizzata che ti dà il tedio, no!. Ok? Non mi dire che devo fare i piatti, mentre ti fai sbattere da un clown nella stanza accanto! {{NDR|dà un pugno al tavolo}} Ok? {{NDR|inizia a ridere maniacalmente}}
*'''Zsasz''': Ciao Pinguino!.<br/>'''Oswald''': Victor!. Che piacere!. {{NDR|schiocca le dita e la violinista che sta suonando sul palco si allontana}}<br/>'''Zsasz''': Don Falcone... pensa che perdi tempo. Che non sai gestire un Night Club. I tuoi numeri... stendono!.<br/>'''Oswald''' {{NDR|sorridendo}}: Con il dovuto rispetto...<br/>'''Zsasz''' {{NDR|interrompendolo}}: Non è per parlare che sono qua!.<br/>'''Oswald''' {{NDR|accigliato}}: Le buone maniere non costano nulla!.<br/>{{NDR|Zsasz fa un fischio, Oswald si gira e si trova davanti Butch. Allora, terrorizzato, fa un balzo indietro e Zsasz si mette a ridere}}<br/>'''Zsasz''': Rilassati!. È innocuo ormai!. Dì ciao Butch!.<br/>'''Butch''': Ciao!.<br/>'''Zsasz''': Falcone non ha voluto buttarlo; me lo sono lavorato nel seminterrato per due settimane. È un uomo nuovo!. Giusto Butch?<br/>'''Butch''': Sì signore, signor Zsasz!.<br/>'''Zsasz''' {{NDR|a Oswald}}: Butch sa come funziona un Night Club: ti darà una mano.<br/>'''Oswald''' {{NDR|ancora spaventato}}: Ma lui è... è Butch Gilzean!. È leale a Fish Mooney!.<br/>'''Zsasz''': E lui farà... esattamente quello che tu gli dirai!.<br/>'''Oswald''': Sul serio?<br/>'''Zsasz''': Sul serio!.<br/>{{NDR|Oswald ridacchia e guarda Butch che lo fissa in modo inespressivo}}<br/>'''Oswald''': Ehi Butch: balla per me! {{NDR|Butch inizia a ballare e Oswald fa una risata incredula}}.<br/>'''Zsasz''': Ho fatto un buon lavoro!.
 
*'''Gordon''': Tu sei una donna insolita. <br> '''Leslie''': È che non conosci molte donne!.
 
==Episodio 17, ''Cappuccio Rosso''==
*{{NDR|A Selina}} Sei davvero una bellezza. Una cosa che puoi usare a tuo vantaggio. Il tuo aspetto... può essere un'arma. ('''Barbara''')
*'''Reggie''': Le vedo di notte... quando sono solo. Le loro facce. Le facce di quelli che abbiamo ucciso. E tu?<br/>'''Alfred''': Non devo cercarle, Reggie. Loro trovano me.
*'''Butch''' {{NDR|versa a Oswald dell'alcol}}: A un nuovo inizio. {{NDR|Oswald annusa il bicchiere}} Non sto cercando di avvelenarti!.<br/>'''Oswald''': Scusami, se sono un po' cauto!.<br/>'''Butch''': Se il Night Club affonda... Falcone non ci darà un'altra occasione. Non so come la pensi tu, ma io sono stufo di fare il tirapiedi.<br/>'''Oswald''': Ai due tirapiedi che non saremo più!. {{NDR|bevono e Butch gliene versa dell'altro}} Ti manca? {{NDR|Butch alza la testa}} A me sì. Anche dopo tutto quello che mi ha fatto. Forse non sono i nostri amici, ma... i nostri nemici a definirci. {{NDR|alza il bicchiere in un brindisi}} A Fish.<br/>'''Butch''': Ha avuto quello che merita.
*'''Gordon''': Buttalo, è finita!. <br/>'''Trope'''{{NDR|[[ultime parole dalle serie televisive|ultime parole]]}}: Ah, si? Non esserne così sicuro!.
*'''Reggie''' {{NDR|parlando delle indagini di Bruce}}: Non ha niente di concreto, solo... delle facce, un mucchio... di date. Articoli di giornale. Non c'è materiale per un'indagine. Solo... sospetti, ipotesi raffazzonate insieme. Niente.<br/>'''Molly Mathis''': Ha avuto consigli esterni?<br/>'''Reggie''': No, non credo.<br/>'''Molly Mathis''': E il suo maggiordomo, il signor Pennyworth?<br/>'''Reggie''': È in ospedale.<br/>'''Molly Mathis''': Per quanto tempo?<br/>'''Reggie''': Se sopravvive...qualche settimana, all'incirca. Ora è il momento di provare con il ragazzo. {{NDR|i membri del consiglio se ne vanno, tranne Mathis che da' a Reggie una busta con dentro soldi}}<br/>'''Molly Mathis''': Grazie per il servizio, signor Payne. Dubito che ci rivedremo. {{NDR|Fa per andarsene}}<br/>'''Reggie''': È solo un ragazzo. Un bravo ragazzo.<br/>'''Molly Mathis''': Addio, signor Payne.
 
*'''Mooney''': Ce n'è voluta dottore, per poterla incontrare.<br/>'''Francis Dulmacher''': Sì, ho notato. Ammetto che la sua è una fibra eccezionale. Vorrei poterlo dire di tutti i miei pazienti!<br/>'''Mooney''': Ah...sono una paziente ora, non una prigioniera?<br/>'''Francis Dulmacher''': Confesso di non sapere che cosa è: prende il controllo della prigione...tiene una delle mie guardie in ostaggio... arriva...al punto di privarsi di un occhio. Cosa devo fare con lei?
 
*'''Bullock''': Sei sicuro del posto Pinguino? Sarebbe qui che Loeb tiene nascosti vent'anni di porcherie? Mah, non lo so...<br/>'''Gordon''': Forse è questo il motivo: nessuno lo sospetterebbe.<br/>'''Oswald''': Cosa preferisce detective Bullock, un'insegna con su scritto "Tesoro supersegreto per ricatti"?<br/>'''Bullock''': Preferisco il giro che facemmo quella volta, con te che stavi chiuso nel portabagagli!.
 
*{{NDR|A Gordon}} Ti voglio dire una cosa: ho fatto una cosa orribile. Quanto di buono ho fatto dopo dovrebbe poterlo compensare. E invece no. Quello sbaglio continuo a portarmelo dietro. Pinguino verrà a riscuotere il favore. Fa' attenzione. ('''Bullock''')
 
*'''Marge''' {{NDR|dopo aver ucciso il marito per prendersi il biglietto del treno offerto da Oswald per poter fuggire}}: A che ora è il treno?<br/>'''Oswald''': Non c'è nessun treno. {{NDR|le punta contro un fucile}} Mi serviva solo il tuo aiuto.<br/>'''Marge'''{{NDR|[[Ultime parole dalle serie televisive|ultime parole]]}}: Cosa?<br/>'''Oswald''': Era avanzata solo una cartuccia!. {{NDR|le spara}}
 
==Episodio 19, ''L'orco''==
*'''Leslie''': Un nuovo caso?<br/>'''Gordon''': Eh, diciamo; un agente mi ha chiesto il favore di dargli un'occhiata. Un caso irrisolto.<br/>'''Leslie''': Ooh, interessante!.<br/>'''Gordon''': Non avevi fame?<br/>'''Leslie''': Che vuoi che ti dica? Mi hai voluta alla Omicidi!.
*'''Bullock''' {{NDR|a Gordon, parlando del caso dell'Orco}}: No!.<br/>'''Gordon''': Non sto dicendo di condurre ufficialmente le indagini, è solo di darmi una mano!.<br/>'''Bullock''': Noo!<br/>'''Gordon''': Harvey: la vittima merita giustizia.<br/>'''Bullock''': Sì, e io una supermodella nuda che stravede per gli irlandesi maturi e sa cucinare: sono spiacente!. E poi lo sappiamo entrambi che la giustizia non è la vera ragione per cui vuoi questo.<br/>'''Edward''' {{NDR|arrivando}}: Salve detective...<br/>'''Bullock''': Ed, domanda: preferiresti lavorare di più o di meno?<br/>'''Edward''': È un enigma?<br/>'''Bullock''': Esatto!.<br/>'''Gordon''' {{NDR|sarcastico, a Bullock}}: Sei di molto aiuto!.
*'''Dulmacher''': Stavi cercando di scappare, vero?<br/>'''Mooney''': No!.<br/>'''Dulmacher''': Sai cosa farò ora? {{NDR|tira fuori una pistola e gliela punta contro}} Ti sparerò nello stomaco. Sentirai una pressione, all'inizio. Poi un intenso bruciore, come non hai mai sentito in vita tua, forse quello ti convincerà a essere sincera con me. Te lo chiedo di nuovo: stavi cercando di scappare?<br/>'''Mooney:''' No.<br/>'''Dulmacher''': Sono veramente deluso. {{NDR|fa l'atto di sparare, e Mooney gli mostra il coltello che teneva nascosta dietro la schiena}} <br/>'''Mooney''' {{NDR|spaventata}}: Aspetta, fermo!. Aspetta, aspetta: ho mentito, ma non...non cercavo di scappare.<br/>'''Dulmacher''': Volevi uccidermi... tagliandomi la gola, per caso?<br/>'''Mooney''': No, lo giuro. Non la tua. Non la tua... ogni notte, quando chiudo gli occhi, prego Dio... che quell'incubo... non ritorni. Quel... quell'uomo sul lettino, che si agita, ricucito con... braccia e gambe da donna... l'incubo che tu hai creato... ho conosciuto uomini pericolosi... ma nessuno come te... il Fabbricante di Bambole.<br/>'''Dulmacher''': E preferisci toglierti la vita che finire come una delle mie creazioni?<br/>'''Mooney''': Sì.<br/>'''Dulmacher''': Be'... signora Mooney... fa un'altra cosa del genere, e il tuo incubo diventerà realtà. Ti riporterò indietro dai morti, se dovrò farlo. Ti trasformerò in qualcosa che il mondo non ha mai visto.
*'''Gabe''': Ancora non capisco: perché tanta pena per questa pila di mattoni?<br/>'''Oswald''': Non era una questione di soldi, Gabe.<br/>'''Gabe''': Non si tratta di soldi? Esiste qualcos'altro?<br/>'''Oswald''': Quel genere di cose che motivano l'uomo: lussuria, ambizione, invidia...<br/>'''Gabe''': Ok. E te che cosa ti ha motivato? Perché ci tieni a questo bar?<br/>'''Oswald''': È semplice: è dove ucciderò don Maroni.
*'''Selina''' {{NDR|svegliando Reggie con un calcio}}: Rilassati vecchio: non vogliamo derubarti.<br/>'''Reggie''' {{NDR|a Bruce}}: Cosa ci fai tu qui?<br/>'''Bruce''': Devo parlare con te.<br/>'''Reggie''' {{NDR|riferito a Selina}}: Chi è lei?<br/>'''Bruce''': Non importa. Chi ti ha mandato a casa mia?<br/>'''Reggie''': Chi mi ha mandato...vattene a casa. Sparisci, se non vuoi finire in guai ancora più grossi! {{NDR|fa per prendere una cosa ma Selina gliela ruba}} ehi, è la mia medicina!. Dammela!.<br/>'''Selina''': Il mio amico di ha fatto una domanda.<br/>'''Reggie''': Ti ho detto di darmela!.<br/>'''Selina''': E se no, cosa? Eh? {{NDR|va verso la finestra}}<br/>'''Reggie''': Ehi!! No!<br/>'''Bruce''': Rispondi alla domanda!. {{NDR|Selina minaccia di buttare la medicina fuori dalla finestra}}<br/>'''Reggie''': Non volevo fargli del male. Solo prendere dei documenti. Ma Alfred è entrato. Sta bene? {{NDR|Bruce non risponde}} Sì?<br/>'''Bruce''': L'hai pugnalato. Cosa ti interessa?<br/>'''Reggie''': Mi interessa!. Sta bene ora, è così?<br/>'''Bruce''': Chi ti ha ingaggiato? {{NDR|Reggie non risponde e Bruce si rivolge a Selina}} Buttalo!.<br/>'''Reggie''': No!<br/>'''Bruce''': Dimmi chi ti ha ingaggiato!. Chi ti ha ingaggiato?<br/>'''Reggie''': Non dovresti farlo tu, Bruce. Solo Alfie può affrontare quelle persone.<br/>'''Bruce''': Quali persone?<br/>'''Reggie''': C'è una donna di nome Mathis. E un certo Bunderslow. Sid Bunderslow. È con lui che ho trattato. Ma tu devi... tu devi lasciare fare ad Alfie, è lui...non tu, Bruce, non sono faccende da ragazzini.<br/>'''Bruce''': Quell'uomo, Bunderslow, che cosa voleva?<br/>'''Reggie''': Sapere di cos'eri al corrente. Dov'eri arrivato con le tue indagini. Ma aveva paura. E perciò ha mandato me. Adesso posso riavere la mia roba? Per favore?<br/>'''Bruce''' {{NDR|a Selina}}: Puoi ridargliela. {{NDR|Reggie si alza e va a riprendere la medicina, ma Selina la butta giù}} Tu... sei un uomo malato, signor Payne. Hai bisogno di aiuto!.<br/>'''Reggie'''{{NDR|[[ultime parole dalle serie televisive|ultime parole]]}}: Non farmi la predica. Avrò anche i miei vizi. Sì, ma sono un professionista. Vuoi che racconti a Bunderslow che sai di lui? Perché poi ce l'avrai addosso. E non c'è niente...che tu possa fare...per fermarlo!. Sei solo uno stupido, piccolo moccioso. {{NDR|si rivolge a Selina}} e anche di te dirò!.<br/>{{NDR|Vede la medicina appesa sotto la finestra e si sporge per recuperarla; Bruce, arrabbiato, prova l'impulso di spingerlo ma si trattiene}}<br/>'''Selina''': No, non lo farai!. {{NDR|spinge Reggie dalla finestra, uccidendolo}}
*{{NDR|A Loeb che lo ha incastrato con il caso dell'Orco}} Ho cercato di lavorare con te. Ma ora hai passato il segno. Metti in mezzo la persona che amo... da qui in avanti si gioca a modo mio. Niente più patti, niente più dilazioni. Troverò l'Orco e lo metterò dietro le sbarre, e quando l'avrò fatto, verrò a prendere te. Non ti darò più pace signor Loeb. Hai chiuso. ('''Gordon''')
*'''Gordon''': Senti, lo so, sono ambizioso, voglio dimostrare a questa gente che le cose cambieranno, ma non posso farlo se non mi dai una mano. <br> '''Bullock''': Senti, so che punti in alto, che vuoi fare le scarpe a Loeb, ma c'è una cosa che dovresti ricordare: se voli troppo vicino al sole, finisci bruciato. <br> '''Gordon''': Tu l'hai fatto? <br> '''Bullock''': Sì. <br> '''Gordon''': Bene, sei già vaccinato!
 
==Episodio 20, ''Pulsione omicida''==
*'''Bruce''': Sei tornata là?<br/>'''Selina''': Sì, c'è al polizia.<br/>'''Bruce''': E?<br/>'''Selina''': E? Tu che dici? È volato giù dal quinto piano, è morto!.<br/>'''Bruce''': Perché l'hai fatto? Ci aveva detto quello che volevamo, di Bunderslow, non dovevi ucciderlo!.<br/>'''Selina''': Sarebbe andato subito da lui, gli avrebbe raccontato tutto!. E lui lavora per te, a proposito. È quello che ha cercato di uccidere me. Di uccidere il tuo maggiordomo. E probabilmente ha anche ucciso i tuoi. Ti ho salvato la vita. E poi... quello volevi, solo che non hai avuto il fegato.
*'''Leslie''': Mi piace che pensi a me come la donna che ami!.<br/>'''Gordon''': È così. Ti amo. <br> '''Leslie''': C'è voluto un serial killer per fartelo dire?
*'''Gordon''': Facciamola semplice: dacci il nuovo indirizzo di tuo figlio.<br/>'''Jacob''': Altrimenti? Non ho paura di voi.<br/>'''Gordon''': Perché ancora non mi conosci!.<br/>'''Bullock''': Senti, io voglio proteggere tuo figlio, ma quante donne dovrà ancora uccidere prima che tu ti renda conto che deve essere fermato?!<br/>'''Jacob''': Di che cosa state parlando?<br/>'''Bullock''': Non il furbo con me, hai nascosto un cadavere in decomposizione di sopra per anni!. "Ma no, no, mio figlio è un angelo, non ha ucciso le dodici donne di cui siamo a conoscenza!".<br/>'''Jacob''': Mio figlio ha fatto uno sbaglio!. Uno solo!. Il resto sono solo menzogne!.<br/>'''Gordon''': Allora dicci la verità.
*'''Selina''': Ci stanno guardando tutti. <br> '''Bruce''': Beh, io sono Bruce Wayne. {{NDR|Selina lo guarda esasperata}} Be', è così..
*'''Edward''': Posso iniziare una guerra o terminarla. Darti la forza degli eroi o toglierti ogni potere. Essere intrappolato da uno sguardo ma non c'è forza che mi possa arrestare. Cosa sono?<br/>'''Dougherty''': Mi hai beccato!.<br/>'''Edward''': L'amore. La signorina Kringle le ha dato il suo, e lei in cambio la ferisce!. Ho visto i lividi.<br/>'''Dougherty''': Quindi?<br/>'''Edward''' {{NDR|alzando la voce}}: Quindi questo lei non lo può fare!. Se dovessi...<br/>'''Dougherty''': UhouWow, calmati: sembri una ragazzina isterica!. Sei mai stato con una donna? {{NDR|Edward non dice nulla}} Quello che pensavo. A loro serve una mano ferma. Per la Kringle ne servono due. Ha la lingua lunga.<br/>'''Edward''': Non glielo consentirò.<br/>'''Dougherty''' {{NDR|avvicinandosi}}: Oh, davvero? E cosa farai? {{NDR|Edward esita}} Come pensavo. {{NDR|lo scosta e si allontana}} Ci si vede Enigmista!.
 
*'''Edward''': Fermo dove sei, vigliacco!. <br/>'''Tom Dougherty''': Enigmista? Che ci fai qui, nascosto come un ratto? <br/>'''Edward''': Lascia in pace la signorina Kringle!. <br/>'''Tom Dougherty''': Cosa?<br/>'''Edward''': Non ti permetterò di farle del male, mai più!. Credo che tu debba lasciare Gotham, stasera stessa.<br/>'''Tom Dougherty''': Ah Ah Ah! Adesso è chiaro. Hai una cotta per la mia ragazza. Troppo divertente. Niente di personale.{{NDR|Gli tira un pugno}} Oh, Oh. Ne vuoi ancora? Tirati su!. {{NDR|Edward lo pugnala}} Ah! <br/>'''Edward''': Oh, cielo... <br/>'''Dougherty''' {{NDR|[[Ultime parole dalle serie televisive|Ultime parole]]}}: Enigmista... {{NDR|si accascia a terra e muore}}
 
*Dì a Sal che è finita. Le armi sono pronte. La stanza delle esecuzioni aspetta. Lui non lo sa, ma è un uomo morto. ('''Oswald''')
==Episodio 21, ''La prescelta''==
*'''Jason Lennon''': È perché...in qualche modo, ho sempre saputo, nel profondo che nessuno di loro era... la Prescelta. Voglio che stavolta funzioni, Barbara. {{NDR|Barbara lo schiaffeggia}} Hai paura. È normale.<br/>'''Barbara''': Jim ti troverà... {{NDR|Lennon la colpisce e lei si mette a piangere}} <br/>'''Jason Lennon''': L'unico modo per farmi inquietare è...menzionare il suo nome. {{NDR|le va a prendere un bicchiere d'acqua}} Tieni, bevi. È acqua, sei disidratata. {{NDR|Barbara lo prende e beve}} Barbara vieni qui, devo farti vedere una cosa. {{NDR|Barbara esita e si guarda attorno}} Barbara io ti amo, ti amo come nessuno ti ha mai amata, ma se tenti di scappare ti incateno al soffitto e ti sbudello, ora vieni qui. {{NDR|Barbara si avvicina e Lennon le mostra le foto delle donne che ha ucciso}}<br/>'''Barbara''': Loro sono...<br/>'''Jason Lennon''': Quando cerchi l'amore devi baciare tanti ranocchi. Eppure sono loro grato, mi hanno portato fino a te.<br/>'''Barbara''': Tute queste donne... sono morte qui?! Le hai uccise qui?<br/>'''Jason Lennon''': Sì. {{NDR|Barbara cade a terra}} Non ti preoccupare: ti libererò. Tu sei la Prescelta, Barbara. La Prescelta.
*{{NDR|Entrato sotto copertura in un Sex Club}} GCPD! Nessuno si muova! Specialmente voi due!. ('''Bullock''')
*'''Sally''' {{NDR|riferito all'Orco}}: Quando lo trovi, promettimi di non arrestarlo. Uccidilo. <br> '''Gordon''': Contaci.
*Il buisness è il buisness!. ('''Connor''') {{NDR|[[Ultime parole dalle serie televisive|Ultime parole]]}}
*'''Butch''' {{NDR|dopo il fallito tentativo di uccidere Maroni}}: Connor ha bucato, Maroni è ancora vivo!.<br/>'''Oswald''' {{NDR|restituendo il suo drink al cameriere}}: È svaporato!.<br/>'''Butch''': Non mi hai sentito? Maroni è ancora vivo!. Devi lasciare la città!.<br/>'''Oswald''': E perdermi lo spettacolo?<br/>'''Butch''': Tu lo sapevi. L'hai fatto apposta.<br/>'''Oswald''': Ho tolto il percussore alle armi prima di dartele. Un trucco che avevo imparato da Maroni!.<br/>'''Butch''': Avevi l'occasione di farlo fuori!.<br/>'''Oswald''': Vero. Ma sarei ancora sotto i piedi di Falcone, e questo... sta diventando intollerabile. No, preferisco un Maroni vivo e assetato di sangue.
 
* Non sarò io a tagliarle la gola, detective. Sarai tu. ('''Jason Lennon''') {{NDR|[[Ultime parole dalle serie televisive|Ultime parole]]}}
*'''Nygma''': Con gli uomoni a volte devi saper leggere fra le righe. <br> '''Kringle''': Con gli uomini a volte ti serve un drink.
 
*'''Leslie''': Congratulazioni! Sei un eroe!.<br/>'''Gordon''': AahAhhh, non durerà!. Domani riprenderanno a odiarmi!.<br/>'''Leslie''': E io glielo ricorderò!.<br/>'''Gordon''': Ieri volevi aiutarmi, ma io non ascoltavo, scusa.<br/>'''Leslie''': Non cercherei mai di cambiarti!. Il tuo senso del dovere è parte di quello che amo di te!. <br/>'''Gordon''': Credevo che fosse il mio sguardo affascinante. È una battuta!. {{NDR|Leslie ride}}
 
*{{NDR|alla GCPD}} Attenzione tutti quanti!. Abbiamo saputo di tre diversi attacchi alle attività di Falcone a tre diverse parti della città. Il nome che si fa è quello di Maroni. A partire da ora tutti i permessi sono annullati e vengono riabilitate tutte le unità operative. È appena cominciata una guerra, signori. ('''Essen''')
 
==Episodio 22, ''Il re di Gotham''==
*'''Selina''' {{NDR|vede Mooney arrivare su delle barche con nuovi seguaci}}: Wow!. {{NDR|Mooney si avvicina al fuoco e si scalda}} <br/>'''Mooney''': Buongiorno bambina.<br/>'''Selina''': Qui non ci sono bambini...e...non è giorno!.<br/>'''Mooney''': Oh...presto lo sarà. Un giorno...completamente nuovo.
*{{NDR|Dopo aver visto Bruce rompere la cornice di una foto}} Sempre in cerca di segreti, signore? O semplice gusto di fracassare? ('''Alfred''')
 
*'''Oswald''': Sto per prendere il tuo posto, vecchio mio. Sto per diventare il re di Gotham. <br> '''Falcone''': Tu? Mai. No, tu brucierai all'inferno. <br> '''Oswald''': Mi preoccupa la cosa. Ma vai avanti tu intanto, vecchio mio. Vai avanti tu!.
*'''Bullock''' {{NDR|dopo che Gordon ha steso tutti gli uomini di Maroni}}: Jim, Jim, non sparare, sono io! Andiamo, c'è un'ambulanza nel seminterrato, dov'è il tuo uomo? <br/>'''Gordon''': Eh...a questo proposito...portiamo anche Pinguino e Gilzean con noi.<br/>'''Bullock''': Pinguino e Gilzean?!<br/>'''Gordon''': Arresto per tentato omicidio, glili ho in custodia!.<br/>'''Bullock''' {{NDR|esasperato}}: Argh, non voglio discutere con te, dai andiamo! Andiamo!
*'''Bullock''' {{NDR|dopo che lui, Falcone, Oswald, Butch e Gordon si sono nascosti in un deposito}}: Siamo sicuri che nessuno sa di questo posto?<br/>'''Falcone''': Nessuno. Chi lo sapeva è morto. Saremo al sicuro qui. {{NDR|arriva Selina. <br/>'''Selina''': Salve!. {{NDR|tutti la fissano perplessi}} Che succede? {{NDR|si sente un rumore, il gruppo si gira e vedono Fish e i suoi scagnozzi entrare}}<br/>'''Mooney''': Lo so!. Lo so!. È sorprendente!. A volte riesco a sorprendere me stessa!.
*{{NDR|Falcone, Gordon, Oswald e Bullock sono stati catturati da Mooney e i suoi uomini}}<br/>'''Falcone''': Non hanno trovato il mio coltello.<br/>'''Gordon''': Ah. Allora siamo salvi, eh?<br/>'''Falcone''': Ce l'ho nel calzino. Se hai l'occasione portatene un po' all'inferno.<br/>'''Selina''' {{NDR|a Gordon}}: Ehi, ciao!.<br/>'''Gordon''': Selina, che ci fai qui?<br/>'''Selina''': Vegeto. Tu come stai?<br/>'''Gordon''': Sono un po' bloccato!.<br/>'''Selina''': Eh, sì. Un vero peccato. {{NDR|Gordon gli fa uno sguardo d'intesa per dirgli di liberarli}} Oh!. È la mimica per "Tiraci fuori di qui"? E, naturalmente "Manda al diavolo tutto il resto... solo perché, guarda caso, noi due...ci conosciamo"? Giusto?<br/>'''Mooney''': Salve, gente!. Mmmh... Carmine. Pinguino. Niente da condividere? Be', ho io qualcosina. {{NDR|Oswald cerca di mimare, con lo sguardo, a Butch di liberarlo}} Ho appena fatto un delizioso accordo con Maroni. E ha appena detto che posso riavere tutti i miei territori. Tutto quello che devo fare in cambio è dargli la testa di Carmine.<br/>'''Butch''': Fish, mi devo un po' sdraiare. {{NDR|si allontana lasciando Oswald incredulo, e Mooney si rivolge a lui}}<br/>'''Mooney''': Cos'hai fatto a quella povera anima, razza di sadico?<br/>'''Oswald''': Guarda, ti assicuro che... {{NDR|Mooney le punta contro la lama della sua unghia}}<br/>'''Mooney''': Morirai. Sarà una fine lenta e dolorosa in considerazione di Butch. {{NDR|a Falcone}} E anche tu, Carmine!. {{NDR|a Gordon}} Con te...sarà breve e semplice. {{NDR|a Bullock}} E tu...con te non ce l'ho. {{NDR|lo fa liberare}} Qualche domanda?<br/>'''Selina''': Come vuoi ucciderli?<br/>'''Mooney''': Adoro questa ragazza! .
 
*'''Mooney''': Ed eccolo qua!.<br/>'''Maroni''': Fish...razza di misteriosa folle e affascinante creatura: ti adoro!. Vieni qui!. {{NDR|la abbraccia e si avvicina Falcone}} Eh...è una delizia...finalmente...sei duro da uccidere vecchio!.<br/>'''Falcone''': No: i tuoi uomini sono scadenti!. {{NDR|Maroni sbuffa}}<br/>'''Oswald''': Madame Mooney, solo una parola. Io sono già morto...non parlo per salvare la mia vita, ma la tua!. Perché...in fondo ti voglio bene, e ti rispetto. Uccidimi se devi, ma Falcone lascialo vivo!. Come lui muore non servirai più a Maroni!. Sarai una minaccia e basta e poi ti ucciderà!.<br/>'''Maroni''': Ah!.<br/>'''Mooney''' {{NDR|a Maroni}}: Ha ragione?<br/>'''Oswald''': A che gli serve un altro boss in città, un altro rivale?<br/>'''Maroni''': È qui che ti sbagli, genio! Lei non è una rivale, perché non è un boss! È un sottoposto!<br/>'''Mooney''': Un sottoposto, prende ordini. Io non prendo ordini.<br/>'''Maroni''': Lo so, è tutto ok. Rilassati!<br/>'''Mooney''': Sono rilassata.<br/>'''Maroni''': Non credo tu lo sia, bambola.<br/>'''Mooney''': Per favore, non chiamarmi bambola!<br/>'''Maroni''': Lo vedo. Non sei rilassata. Bambola... succede. È un appellativo affettuoso. È segno di gradimento. Ok. Mi sono sbagliato. Tu non sei un sottoposto. E non sei una bambola. E quindi chi sei dimmelo tu!<br/>'''Mooney''': Quello che siamo Sal: siamo soci.<br/>'''Maroni''': Tutto quello che vuoi. Soci. Io sono il socio numero uno. E tu sei il socio numero due. Questo è il patto, ok? Io sono il numero uno. E tu sei...<br/>'''Mooney''': Il numero due.<br/>'''Maroni''' {{NDR|[[ultime parole dalle serie televisive|ultime parole]]}}: Brava, così ci siamo. Questa è matematica. Uno, due bambola, ops, scusami! Questa è l'ultima volta, lo giuro! Ragazzi, sentite l'euforia nell'aria? È la vittoria, la redenzione, il potere. Una volta morto il vecchio, comincerà un nuovo giorno. Domineremo Gotham. Stiamo costruendo una dinastia. Frusteremo questa città come si fa con un mulo. Giusto bambola? {{NDR|Mooney smette di sorridere e Maroni, ridendo, si rivolge ai suoi uomini}} Eddai, rilassati, si fa per ridere... Ragazzi, no, sul serio, non chiamatela bambola... o puma, o quello che è... non piace alle femministe... {{NDR|Mooney gli spara alla testa e lo uccide nello sbigottimento generale}}<br/>'''Mooney''': Sono molto rilassata.
*{{NDR|Dopo aver spinto Fish in mare}} Sono il re di Gotham... Sono il re di Gotham! Sono il re di Gotham! ('''Oswald''')
 
276

contributi