Differenze tra le versioni di "Vittorio Sgarbi"

 
===Da opere===
* Ma qual è il problema? {{NDR|riferendosi alle opere "MatrimoniMisti" del pittore [[Salvatore Garau]], in cui l'artista completava opere di giovani pittori emergenti al fine di dargli visibilità}} Se uno va a letto con tua moglie ti incavoli, ma se a letto ci va e tu sei d’accordo, la questione è risolta. [...] Se le opere sono state messe a disposizione dagli stessi autori», continua il critico d’arte. «È tutto lineare. Si tratterà semmai di capire cosa è il prodotto di questa unione. Sarebbe artisticamente grave invece se si intervenisse su un’opera senza il placet dell’autore. In pratica non è pensabile che questa operazione venga fatta su un lavoro del Cinquecento, giusto per capire.<ref>Citato in ''Unione Sarda'', 8 gennaio 2003, p. 21, Roberto Ripa, ''La provocazione. Fa discutere la mostra al GAM organizzata da Garau. Ma è scontro sulle tele “miste”. Leinardi critica l’operazione, Corriga è d’accordo''</ref>
*Edifici che sembrano un pensiero architettonico piuttosto che opere compiute, che si impongono come l'elaborazione più completa del pensiero dell'uomo rispetto alla natura, chiaramente distinti dalla natura e dal paesaggio, eppure ad esso legati da un rapporto indissolubile, così che anche la natura sembra pensata dall'[[architettura|architetto]]. (''Andrea Palladio. La luce della Ragione'', 2004)
*Intanto sia chiaro, per me ragione significa che io ho ragione. (da ''Ragione e passione contro l'indifferenza'', Bompiani, Milano, 2005)
Utente anonimo